Croce del Cavallo da Antrogna

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

note su accesso stradale :: ok fino a Boretta

Cima trovata guardando su internet: “escursione fattibile anche per chi non è molto allenato”… diffidare sempre!!
In realtà è stata una bella escursione in luoghi a noi completamente sconosciuti, ma piuttosto faticosa (tratto dall’Alpe Quaggiù alla cima) con oltre 1300 m di dislivello e per completare l’anello, con la visita del Rifugio all’Alpe Colma, anche parecchio lunga (ca 15,7 km). Molto bello il tratto in cresta fino al rifugio con splendidi panorami sulle valli Anzasca e Antrona. Anche il rifugio si trova in un’eccezionale terrazza panoramica.
Siamo saliti da Boretto all’alpe Quaggiù su strada asfaltata e di qui (sentiero poco evidente nel prato, ma puntare ad una cappella e alle ultime baite) per direttissima (Alpe Camurè e Cimalbosco) fino alla Croce del Cavallo (ultimo tratto dorsale erbosa molto ripida). Siamo poi scesi sulla cresta fino al Rifugio all’Alpe Colma dove ci siamo riposati. Discesa veloce passando per Alpe Aloro, Cima i Pro e Alpe Prer. Arrivati a quest’ultima si prende un sentierino (segnalazioni per Alpe Giocola) che porta all’alpe Giacola e poi su strada agli alpeggi di Quaggiù. In discesa non abbiamo fatto la strada percorsa in salita ma abbiamo preso una mulattiera che ci ha portato a Antrogna Fraz. Calasca-Castiglione (con la sua bella Chiesa e campanile) ed in breve a Boretta.
In compagnia di Giorgio e Pier Albino. Incontrati 2 escursionisti solitari che salivano al rifugio.


Gita caricata il 13/04/17

Le foto

Alpe Quaggiù
Croce del Cavallo con dietro la Punta Cinquegna
Panorama dalla cima
La cresta da percorre per arrivare al Rifugio
La cresta percorsa
Rifugio Alpe Colma
Rifugio Alpe Colma
Panorama dal rifugio
Zoom sulla Weissmies
Con gli amici Giorgio e Pier Albino
Descrizione completa dell'itinerario