Vallonet (Tete du) da Chiappera

La gita

Sciabilità :: ** / ***** stelle

osservazioni :: visto cadere valanghe a pera

neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida

neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata

note su accesso stradale :: Strada libera fno a Chiappera e oltre

quota neve m :: 1600

attrezzatura :: scialpinistica

La differenza sta tutta nel colore, in questo caso bianca, ma e' di melma che parliamo comunque, quella nella quale abbiamo nuotato tutto il tempo. Tutto si puo' dire, tranne che di aver sciato come si deve..caso mai il contrario. Si e' salvato in questo contesto l'ambiente, comunque sempre bello, anche se ancora in piena veste invernale..ma quando diamine arriva sta primavera?...l'ovvia domanda che uno si pone..al momento una data li ferma nel calendario.. non ancora onorata in quota. Scambi d'aria al colle, hanno portato al raduno di nuvole che per attimi hanno cancellato la visibilita' del tutto, ma non la voglia gi giungere in vetta comunque, con ancora un bel tratto da tracciare, da dove i francesi han mollato ben prima ancora di arrivare al colle (forse turbati dal non riuscire a veder piu' nulla) ritornando sui loro passi. Oggi con rischio 4 sui confini, sventato all'origiine un possibile rientro ad anello per il Vallone dell'Infernetto con inclusa la salita al Ciaslaras, a causa di un enorme valanga a blocchi scesa dal M.Cerello, ad occupare per intero il vallone, e per l'incessante bombardamento di slavine dai scoscesi fianchi di tutte le dorsali con orientamento a est in genere. Sbalzi incredibili delle temperature al momento di uscire dalle zone riparate (qui' caldo torrido) per sbucare senza mezze misure, in altre sferzate all'istante dai gelidi venti di confine.
In ottima compagnia del buon e fedele Marco.

Gita caricata il 27/03/17

Le foto

cosi arrivati sul posto..
cosi..invece una manciata d'ore piu' tardi..
nel mentre il tempo migliora..
e le slavine a scendere rumorosamente dalle pareti circostanti..
sono arrivati i rinforzi..
quanta neve di nuovo nella Valle del Maurin..
la Tete de Cialancion..dalla dorsale alla Tete du Vallonet..
arriva anche Marco..
autoscatto di vetta..
Il Ciaslaras e il Brec de l'Homme..dalla Tete du Vallonet..
piu' a sx l'Aig. de Chambeyron..
tentando di disegnare qualche curva decente..si scende..
l'enorme valanga all'imbocco del Vallone dell'Infernetto
Descrizione completa dell'itinerario