Corno alle Scale Canale dei Bolognesi

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

Alle 2:20 ci incamminiamo dal parcheggio del Cavone, seguendo il sentiero per la Valle del Silenzio. Destinazione Passo del Vallone, saliamo troppo sui Balzi dell'Ora e tocca scendere di quota: giunti al passo si scende nell altro versante, inizialmente a 50°. Poi raggiunto il limite del bosco si traversa stando appena sopra esso o dentro esso, a seconda di dove sia meno difficoltoso traversare verso sud, scorrendo sotto la parete est del Corno.
Un imbuto rado di bosco fa presagire di essere sotto il (cono valanghivo del) canale, ma a buio non ne siamo sicuri. Ci sarebbe da traversare una ripida prateria di arbusti per infilarsici dentro, mentre invece vediamo tracce che salgono e seguiamo con un "magari traversano più su". 30m a 60° di terra misto erba misto piccoli arbusti, e con le tracce sulla neve finiamo di nuovo sui Balzi dell'Ora.
Torniamo sui nostri passi, disarrampichiamo, traversiamo su "cengia" erboterrarbustiola per infilarci dentro il canale. Tratto delicato a 70°, poi salita più dolce (50° che diventano poi 60°), fino a una roccia in mezzo al canale dove un vecchio chiodo indica possibile sosta. Legati ecc, alle 6 si attacca seriamente.

L1: a sinistra, dopo poco 15m AI 3+, 75°, poi neve mista AI 2+, 55°. 55m, SR a chiodi a sinistra (non presenti)
L2: si torna nel canale 55° AI 2+, poi traverso a dx a 75° AI 3+, e di nuovo su su terreno meno ripido, uscita su neve non trasformata a 75°. 60me oltre, con catena cordini fino al cavo d'acciaio.

AI: Appeninic Ice, ghiaccio, neve, ma a volte terra ghiacciata e rocce infide.

8:30 in cima, 9e30 all'auto.

Difficoltà e descrizione cambiano radicalmente in base alle condizioni. Itinerario raramente in condizioni, esposto a est. Non posso parlare di condizioni ottime, perchè quelle per me sarebbero sinonimo di un avvicinamento non problematico, e invece oggi lo era eccome, e di uno "scivolo" di neve dura per tutto il canale, mentre invece oggi si alternava ghiaccio decente, a ghiaccio delicato e sottile, a cariato, a neve molle, a neve dura, a erba, a terra ghiaccia,a roccia. Condizioni buone quindi, ma..Appenninismo al top!
Andrea+Giorgio

Qui racconto:
andreaintrip.blogspot.it/2017/03/dallesser-orco-diventare-giullare.html
Qui altre foto:
goo.gl/photos/eD6gnsUUYZuWMSxB7
Qui la guida:
ideamontagna.it/librimontagna/libro-alpinismo-montagna.asp?cod=105
Qui relazione (che ogni volta potrebbe riscriversi diversa):
scuolamontanari.it/arrampiCAI/relazioni/bolognesi.pdf

Gita caricata il 22/03/17
Descrizione completa dell'itinerario