Verdon (Gorges du) Les fils de l'haltère et du pan

La gita

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

molto bella e abbastanza fisica per il grado. Varia, dalla fessura alla placca grigia allo strapiombo, rimanendo continua sul 6b-6b+ (del nuovo millennio!). Il tiro chiave è sicuramente il terzo, con un passaggino a metà.
Non c'è un tiro brutto, ma nemmeno un tiro mediocre, ma nemmeno un tiro "solo bello"!
La discesa a piedi è abbastanza esposta, attenzione in basso c'è un bivio: scendendo a sinistra su bollo rosso e "D" si arriva ad una sosta con cordino e maillon, che porta alle doppie di accesso della Arete Grise Directe. Invece, prendere a destra verso grossi ometti, e si giunge ad una corda fissa arancione, che porta al buon sentiero (bolli rossi nuovamente).
Altra cosa, al quinto tiro all'ultimo spit non salire nel diedro, ma traversare orizzontalmente a destra e passando lo spigolo si vede la sosta.
attenzione anche al quarto tiro (mi sembra?), arrivati al livello di un chiodo arrugginito traversare a sinistra e non andare diritto, si arriva ad una zona di roccia instabile (costata un bel volo al socio).
Chiodatura eccezzionale, sempre al posto giusto! e ravvicinata.

Con Andrea, seconda via della mini-vacanza dopo les yeux d'hervé effettuata nel pomeriggio del giorno prima.
Riparata dal vento, e saliti inseguendo il sole (è stato troppo veloce alla fine, abbastanza freddo...)
Seguiti da Rafy che fa tutto a vista, e Yannick, forte falesista.


Gita caricata il 10/11/16

Le foto

arrivando al primo tiro
inseguendo il sole
quinto tiro
bellissimi movimenti
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: 6c :: 6b obbl ::
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
sviluppo arrampicata (m): 250