Nana (Bec di) o Falconetta da Mandriou

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

note su accesso stradale :: Pochi posti a Mandriou. Si possono lasciare le auto lungo la strada che sale da Antagnod.

Nulla da segnalare, sentiero sgombro da neve a parte qualche macchia innocua. Colori autunnali bellissimi! Segnaletica poco chiara al bivio nei pressi dell'alpe Tchavana. Occorre puntare la chiesetta visibile in alto, o col sentiero 5 che sfiora le piste o col sentiero estivo a mezza costa che passa dritto, non a sinistra come indicato dal numero 3 su un sasso. Dalla chiesa e poi fino in vetta nessun dubbio e nessun pericolo. In caso di neve attenzione ai ripidi e ad alcuni traversi che immagino insidiosi se innevati/ghiacciati. Panorama fantastico, difficile immaginare un meteo migliore di quello di oggi.
Con Eleonora apparsa in buona forma, in cima in 3 ore e mezza e all'auto in 1 ora e 55. Avvistato uno stambecco sotto la cima e sei escursionisti saliti tutti dalla val d'Ayas. Merenderos e famiglie schiamazzanti alla chiesa e nei prati a monte di Mandriou nel primo pomeriggio. Foschia e nebbie varie sulla pianura fino al confine con la Vallee. Che tristezza il ritorno in valpadana col suo grigiore...

Gita caricata il 02/11/16
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

sentiero tipo,n°,segnavia: 3, 3a frecce gialle
difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 1835
quota vetta/quota massima (m): 3010
dislivello salita totale (m): 1200