Aran (Becca d') via Carrel

La gita

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

Bella salita dal sapore alpinistico. Sopra un tratto di sfasciumi interrotto da un salto di roccia di appena 3/5 metri ma ostico da superare (ove si trova un vecchio chiodo) si trova l'attacco non evidentissimo (dal primo spit si va a destra di alcuni metri dove si trovano chiodi ed altri spit non visibili dal primo). Per il resto la via segue le zone migliori e più logiche per salire nei tratti impegnativi (ove la roccia è buona ed è comunque attrezzata da chiodi o spit che si individuano abbastanza facilmente).Nei tratti facili (roccia rotta ed instabile) un po' di intuito aiuta. Roccia bella nei tiri di arrampicata ed il tiro del diedro è bello sostenuto (sarà pure IV ma che fatica il passo iniziale).
I tiri (molti sono corti) si possono concatenare ma con difficoltà per via dell'attrito della corda. Assolutamente da sconsigliare la discesa in doppia (certamente lunga e pericolosa e con l'alta probabilità di tirarsi in testa qualcosa) visto anche il comodissimo sentiero a scendere.
In questo periodo la parete rimane tutta all'ombra tranne i due tiri finali sotto la punta girati a sud: se ne tenga conto per scegliere il periodo. Giornata freddina ma nel complesso soleggiata (tranne qualche goccia isolata al mattino). Un saluto ai due simpaticoni Luc e Luca.

Gita caricata il 03/10/16
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: D+ :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Ovest
quota partenza (m): 2050
quota vetta (m): 2952
dislivello complessivo (m): 900