Tacul (Pyramide du) Cresta Est - Via Ottoz-Grivel-Croux

La gita

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

Avvicinamento sul ghiacciaio in ottime condizioni con crepaccia terminale ancora chiusa. Giornata galattica con cielo blu cobalto. Molte cordate sulla via ma noi partendo per ultimi è come se avessimo salito la via in solitaria. Granito di ottima qualità come solo i satelliti possono offrire e possibilità di raggiungere le varie soste con molte varianti di diedri e fessure. Mai passaggi difficili ma l’ambiente merita sempre rispetto. Si incontra qualche vecchio chiodo e qualche cordino datato per cui dire che “non serve integrare” mi sembra un consiglio non opportuno. Io consiglio di portare una serie di friend e decidere al momento. Per le doppie non è per niente chiaro quali soste prendere. Dalla cima noi siamo scesi con una doppia a destra faccia a monte poi doppie quasi lineari. Non è detto però che sia stata la scelta giusta. In compagnia della figlia Sara e di Andrea, Alessio e Martina al battesimo del granito del Bianco. Per me un ritorno dopo 10 anni.

Gita caricata il 10/07/16

Le foto

Sullo sfondo la nostra meta
La Pyramid du Tacul
Cambio assetto
sulla via
Quasi in vetta
In cima
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: 5b ::
esposizione arrampicata: Est
quota base arrampicata (m): 3200
sviluppo arrampicata (m): 300
dislivello avvicinamento (m): -200

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale