Leissè o Leysser (Punta) da Vetan

La gita

Sciabilità :: / ***** stelle

osservazioni :: nulla di rilevante

neve (parte superiore gita) :: primaverile

neve (parte inferiore gita) :: primaverile

note su accesso stradale :: ok

quota neve m :: 1400

attrezzatura :: scialpinistica

Dopo un litigio con la sveglia riesco da partire da Vetan solo alle 8. Incontro iniziale con un corso di scialpinismo poi trovo un po' di solitudine man mano che salgo. Seguo le molte tracce presenti, mai ripide. Arrivo in vetta sci ai piedi dalla dorsale da sinistra a destra passando dal grande ometto dell'anticima e sfruttando tracce di skialp e racchette. Il traverso finale è facile, non molto ripido. Comunque visto che l'ho fatto io direi che difficoltà non ce ne sono proprio. La cornice è poco pronunciata e, parere personale, mi è sembrata sicura. Mi godo la vetta e il grandioso panorama in silenzio solitario, poi scendo a piedi fino a oltre il traverso. Montati gli sci scendo senza problemi seguendo i pendii ampi. Qualche chiazza d'erba non disturba. Nei tratti più appoggiati si nota l'effetto "onde" create dal vento. Arrivo a Vetan con le gambe stanche ma sinceramente emozionato per la riuscita della mia prima gita di scialpinismo.

Gita caricata il 20/03/16
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud
quota partenza (m): 1765
quota vetta/quota massima (m): 2771
dislivello totale (m): 1000