Poris (Pizzo) Canale Nord

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

Partito alle 6 da Carona in due ore sono al rifugio Calvi. Dal lago Rotondo l'ambiente è straordinario, e con un po' di sali scendi salgo verso il passo di Valsecca. Il vento è gelido e mi costringe a coprirmi in maniera pesante. Il traverso sotto il Grabiasca è soggetto a possibili scariche di sassi dalla enorme parete sovrastante. Uno straterello di un paio di centimetri di neve ricopre la pietraia e rende molto scivolose le pietre. Da quota 2300 la copertura nevosa è continua. Il gelo ha reso compatta la neve, coi ramponi mi porto all'attacco del canale che risalgo senza grosse difficoltà. Alla selletta cambio assetto e su roccia orobica e sfasciumi vari arrivo in vetta. Per fortuna il vento si calma e mi posso godere il grandioso panorama. Discesa attenta nella parte rocciosa, soprattutto perché stava salendo un gruppo di 5 persone. Nel canale discesa faccia a valle e poi in picchiata verso valle ripassando dal Calvi e dall'eterna stradina fino a Carona. Queste sono le Orobie che mi piacciono! Gita in solitaria.

Gita caricata il 23/11/15

Le foto

Il canale sale contro la parete
la cresta che va salita e poi discesa
vetta del Pizzo Poris 2712m
dalla vetta verso i giganti orobici
sotto la parete N del Grabiasca verso il Poris
Diavoli, passo Valsecca e Poris (sulla destra)
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: F+ :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1100
quota vetta (m): 2712
dislivello complessivo (m): 1720