Faroma (Monte) da Porliod e la Cresta NE

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

Percorso totalmente esente da neve. Molto ben segnato e facile (E) fino al col Vessona. Da qui su sfasciumi inizialmente stabili e non ripidi, si sale verso la vetta che sembra vicina ma non lo è. Il dislivello della parte alpinistica non è molto (circa 200m) ed è tecnicamente semplice. Occorre considerare i pericoli che la pessima roccia sfasciata fa passare. E' fondamentale saggiare ogni presa e non fidarsi mai. Tratti davvero esposti ce ne sono pochi, ma il rischio di farsi male c'è. Purtroppo ci sono molti ometti che portano fuori dal percorso più logico, il che obbliga ad alcuni dietro-front o a discrete mini-ravanate se non si conosce il percorso. Sconsiglio di avventurarsi su questa cresta in caso di nebbia. La discesa non oppone problemi maggiori della salita in quanto dall'alto risulta più comodo vedere gli ometti e le tracce. Incontrate diverse persone sul percorso, di cui due forti velocisti che ci hanno sverniciato in salita mentre noi tribolavamo in un punto ripido e franoso. Risalita al col Chaleby davvero simpatica...In compagnia di Davide che finalmente si concede per una gita. Doveva essere il giorno dei 4000 del Rosa ma ci accontentiamo.

Gita caricata il 27/07/15
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: F :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Est
quota partenza (m): 1880
quota vetta (m): 3073
dislivello complessivo (m): 1700

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale