Nivolet (Colle del) da Chiapili di Sopra

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

osservazioni :: nulla di rilevante

neve (parte superiore gita) :: primaverile

neve (parte inferiore gita) :: altro

note su accesso stradale :: Strada aperta sino a località Pilocca

quota neve m :: 2200
Oggi a distanza di pochi giorni sono di nuovo a calpestare la neve del colle del Nivolet - Le mete erano altre ma le previsioni meteo che danno bello al mattino ed un peggioramento nel pomeriggio, ci fanno restare nelle nostre zone - Previsioni sbagliate, arrivati a Ceresole il cielo è cupo e le nuvole sono basse ad oscurare i panorami, salendo sopra ai Chiapili pioviggina gelato - Indossiamo le giacche antipioggia e con poca convinzione saliamo alla diga del Serrù, tra folate di vento e pioviggine raggiungiamo la cima del Truc Agnel (quota 2420 mt.) dove c'è la statua della Madonna nera, scendiamo alla diga Agnel e nel frattempo compaiono alcune aperture, così decidiamo di salire al colle del Nivolet, raggiunto il punto panoramico continuiamo sino al rifugio città di Chivasso - Pausa pranzo presso la panoramica con sole splendente - Discesa sino ai laghi Losere, poi costeggiando i due laghetti risaliamo lungo il sentiero innevato per il colle della Terra raggiunto il dosso togliamo le ciaspole e scendiamo su vaghe tracce al casotto PNGP Bastalon (un nido d'aquila), scendiamo poi lunga la mulattiera militare sino all'auto - Neve abbastanza continua dal lago Agnel - Diversi stambecchi, alcuni camosci e qualche marmotta
Un saluto ai compagni di gita Sergio e Fulvio

Gita caricata il 02/06/15

Descrizione completa dell'itinerario