Rochelaire (Pic de) da les Ribes per la cresta E

La gita

Sciabilità :: **** / ***** stelle

osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti

neve (parte superiore gita) :: primaverile

neve (parte inferiore gita) :: primaverile

note su accesso stradale :: Strade perfettamente percorribili fino al punto di partenza della gita

quota neve m :: 2100

attrezzatura :: scialpinistica

Noi abbiamo cercato e siam riusciti a smorzare il dsl. salendo su sterrata che si prende da Le Chambon riducendolo a 1600m dagli originali 2150m, se si fosse partiti come da descrizione itinerario.Partenza quindi da 1700m anziche' da 1194m, sfruttando suddetta stradina finche praticabile. Trovata neve non prima dei 2100m di quota dopo una bella sgambata sci e ciaspole (quelle del socio) in spalla per una buona oretta e mezzo. Poi le cose hanno preso la piega giusta con l'ambiente a divenire via via sempre piu' suggestivo e piacevole. La neve per quel poco o tanto che ci e' stato permesso di utilizzare, non a smollato piu' di tanto grazie al discreto rigelo della notte. I prati, i tanti che abbiamo attraversato con discesa imprevista al seguito dopo le Lauzet con conseguente risalita antipatica al ritorno, erano tutti estesamente brinati. Lievi difficolta' sulla cresta di sfasciumi tra rocce sfaldose miste a neve e fango e passaggino tecnico sul finale. Sci rimasti all'inizio della cresta, ma utilizzati poi al meglio per una discesa di soddisfazione e neanche tanto breve, perche' il vallone era lungo, e le sorprese non sono mancate all'atto di correggere il tiro per essere stati troppo a dx scendendo sopra dei salti.Che ci hanno inevitabilmente costretto a un improba risalita di un buon centinaio di metri per prendere un canalino, scenderlo al meglio e riprendere il cammino a valle su pendii divenuti via via sempre meno inclinati, ma occupati al contempo da fondi di valanga per niente agevoli da attraversare.
Un grazie a Angelo per aver accettato questa mia proposta di venire a fare tanta strada in questa terra di Francia ma per una gita, e che gita.. che ne valeva sicuramente la pena.

Gita caricata il 08/05/15

Le foto

Al centro al fondo il Pic de Rochelaire..
salendo con a fianco le bastionate della Tete de Vautisse..
Puntando al Pic de Rochelaire..quella massa scura al fondo..
alle spalle tutto il lungo avvicinamento a piedi..
Dalla Montagne d'Aout..l'intera bastionata nord ovest alla Tete de Vautisse..
netto distacco sotto il colle..2983m..porta d'accesso alla vetta..
La Tete de Vautisse dalla cresta est al Pic de Rochelaire..
la cresta finale mista roccia a neve..si puo' solo salire a piedi..
Con Angelo..in vetta al Pic de Rochelaire..
La Tete de Vautisse dal Pic de Rochelaire..
la cresta sud-ovest verso la Tete de Couleau..dalla vetta..
si sta scendendo..e la neve tiene ancora..
canalino a sorpresa..
da le Lauzet..tutta al fondo la meta da poco lasciata..
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

tipo itinerario: attraversa pendii convessi
difficoltà: BSA :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Est
quota partenza (m): 1194
quota vetta/quota massima (m): 3108
dislivello totale (m): 2150