Ruissas (Monte) da Lausetto

La gita

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

osservazioni :: nulla di rilevante

neve (parte superiore gita) :: crosta portante

neve (parte inferiore gita) :: crosta portante

note su accesso stradale :: strada pulita e percorribile senza problemi fino a Colombata

quota neve m :: 2100
Era da tempo che desideravo ritornare in questo settore della Valle Maira, che da tempo non avevo più avuto modo di frequentare, e mi aveva regalato già belle salite (Cervet, Freide e Albrage). Ci siamo portati in auto fino al rettilineo sopra Colombata, fino a quando la neve non ha sbarrato la strada davanti a noi. Partiti verso le 7,30, seguendo inizialmente la stradina sterrata che portava verso le Grange Durazza ormai ripulita dalla neve, tagliando su pendii erbosi diversi tornanti della stradina fino a raggiungere dapprima le Grange inferiori e poi quelle superiori senza pestare mai neve. Per oltre 1 ora di cammino le ciaspole sono rimaste agganciate allo zaino quindi. La prima neve incontrata (ma solo qualche chiazza) era all'altezza del boschetto di larici. Saliti ancora su pendii erbosi, prendendo rapidamente quota fino a 2150 m dove inizia la copertura nevosa continua. Qui qualcuno (sottoscritto compreso) hanno deciso di salire con le ciastre ai piedi, altri sono saliti senza, la neve era in condizioni ottimali, ben trasformata e crosta portante che consentiva una progressione davvero piacevole e per nulla faticosa (diamine....era ora!!). Qui siamo stati raggiunti da altri due amici che sono partiti da Genova in giornata. Insieme siamo saliti con percorso rapido e diretto verso il Monte Cappel, su neve perfetta (oggi avevo prenotato neve dura, compatta e da ramponi....e sono stato accontentato!!). Superato con percorso piacevole il pendio siamo arrivati al grande e splendido pianoro del Pianagnelier. Traversato il pianoro, alcuni hanno preferito risalire il pendio finale con i ramponi, mentre io e altri due amici siamo saliti invece con le ciastre, su neve dura e sempre molto compatta (più da ramponi che da ciaspole) ma con i ramponcini delle ciaspole si saliva comunque bene e senza problemi di tenuta. Davvero piacevole e molto divertente il pendio finale, su questa neve poi una vera e propria goduria!! Arrivati tutti bene in vetta molto soddisfatti e felici della scelta fatta! Grande Ruissas!! La miglior neve stagionale (almeno per quanto mi riguarda!), giornata spaziale e panorama superlativo! Gran bella gita, una delle migliori della prima parte della stagione insieme al Maderhorn e al Pioltone! Siamo saliti in circa 3,30 ore e tenendo tutti un ottimo ritmo di marcia! Un'oretta di permanenza in cima per ammirare il panorama e dedicarci ai servizi fotografici, poi siamo scesi (utilizzando quasi tutti i ramponi), e la neve ha tenuto ottimamente sul pendio finale, arrivando velocemente al pianoro e al Monte Cappel dove ci siamo concessi una sosta per la pausa pranzo. Poi discesa tranquilla e senza problemi, su neve che non ha mai mollato nonostante la temperatura piuttosto elevata, una bella camminata su erba prima e stradina poi ci ha riportati al parcheggio. Grande gioia ed entusiasmo da parte di tutti, gita meritevole delle 5 stelle senza alcun dubbio, ci stanno tutte! Le cime della zona (Marchisa, Chersogno, Sebolet, Freide e Albrage) sono in ottime condizioni, e ben si prestano ad essere salite con le ciaspole in questo momento....per cui fateci un pensierino sopra! Oggi in vetta al Ruissas eravamo presente solamente noi (per gli scialpinisti ormai è tardi). Visti 4 scialpinisti e un ciaspolatore solitario salire sul Chersogno, altri 4/5 salire verso la Marchisa, e altri ancora salire verso il Freide...questo angolo della Valle Maira era piuttosto gettonato oggi!
Altra riuscita gita sociale del CAI Ligure Genova, organizzata dal sottoscritto con 8 partecipanti : Luigi, Patrizia, Francesca, Fabio, Rosa, Maria Carla e per la prima volta Gianni e Piero, componenti del mitico "Gruppo Sciaccheli" (parola e significato ben nota a tutti i genovesi..!). Fossero sempre così le gite sociali, sarebbe un divertimento e senza avere alcun problema di sorta! Ottimo gruppo e compagnia ideale direi. E' stato un piacere fare conoscenza dei due "sciaccheli", veramente ottimi compagni di gita (ai quali do appuntamento alle prossime gite!). Oggi non avrei potuto chiedere di meglio!

Gita caricata il 13/04/15

Le foto

appena partiti, lungo la stradina poco oltre Colombata
salendo verso le Grange Durazza Inferiori senza ombra di neve
oltrepassando le Grange Durazza Superiori
salendo i primi pendii innevati verso il Monte Cappel
salendo lungo i bei pendii del versante SO del Monte Cappel
la neve sul pendio era davvero ottima!
il gruppo si concede una pausa a Pianagnelier
Francesca e Stelvio con il Ruissas sullo sfondo
il bel pendio finale del Ruissas che risaliremo a breve
la parte alta dell'itinerario di salita per raggiungere la cima
risalendo la prima parte del pendio finale
una parte del gruppo in salita sul pendio finale del Ruissas
la vetta del Ruissas si avvicina...
Francesca e Gianni superano la rampa finale
la cima Nord del Ruissas è vicinissima!
Cima Sud del Ruissas
il sottoscritto a pochi minuti dalla cima
Maria Carla e Rosa appena arrivate in vetta!
autoscatto di gruppo in vetta al Ruissas!
panorami ammirati dalla cima...01
panorami ammirati dalla cima...02
panorami ammirati dalla cima...03
panorami ammirati dalla cima...04
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BR :: [scala difficoltà]
esposizione: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1510
quota vetta/quota massima (m): 2746
dislivello totale (m): 1236