Mongioia (Monte), Monte Salza, Testa di Malacosta dal Rifugio Melezè, giro

La gita

Sciabilità :: *** / ***** stelle

osservazioni :: nulla di rilevante

neve (parte superiore gita) :: crosta portante

neve (parte inferiore gita) :: primaverile

note su accesso stradale :: nessun problema

quota neve m :: 1000

attrezzatura :: scialpinistica

Fantastico Raid che ci ha permesso di salire 4 tremila dormendo in quota al Bivacco Boerio (3089 m). “Gazzano” ha già descritto in dettaglio l’itinerario, per mio conto aggiungo qualche foto ed il prezioso tracciato GPS. Il bivacco Boerio , indispensabile per effettuare questo giro è confortevole e dotato di coperte e anche luce. Sono invece necessari fornellino e viveri anche se qualcosa si trova. La notte è stata molto fredda e fortunatamente essendo in 4 avevamo 4 coperte a testa. Indispensabili secondo me coltelli , piccozza e ramponi. Arrivare in vetta al M.Salza alle 18 con le luci del tramonto è una sensazione che difficilmente dimenticherò. Personalmente avrei dato 5 stelle al giro, ma valutando la qualità della neve nel tratto mediano della discesa dal Malacosta ho convenuto con Gazzano di darne solo 3. Un grazie prima di tutto a Ettore “Gazzano” che riesce sempre a ideare giri non banali e sempre di grande soddisfazione, poi ad Armando che con la sua esperienza ti senti sempre in sicurezza e Margherita sempre con il sorriso ed anche nei momenti di difficoltà tranquilla e positiva. In tutto il giro incrociati 2 scialpinisti sul Fiutrusa poi solitudine.

Gita caricata il 13/03/15

Le foto

Foto tracciato
CAI Ligure Sestri
Bivacco Boerio
Sul M.Salza
Bivacco
Verso il Mongioia
Cresta Malacosta
Ettore e Margherita sulla cresta del Malacosta
Descrizione completa dell'itinerario