Castello (il) da San Giuseppe

La gita

Sciabilità :: * / ***** stelle

osservazioni :: nulla di rilevante

neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta

neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta

note su accesso stradale :: innevata

attrezzatura :: scialpinistica

Cielo parzialmente coperto con qualche occhiata di sole, banchi di nebbia qua e là, niente vento. Oggi, in verità, troppa neve recente e leggera, per fare un giro come questo, anche se del tutto sicuro per via delle lievi pendenze e della fitta vegetazione. Abbiamo impiegato quasi cinque ore per superare il modesto dislivello di poco più di ottocento metri, destreggiandoci tra larici, ontani, pini mughi, pietraie e con la neve che, troppo spesso, cedeva al nostro passaggio, facendoci affondare fino alle parti più intime. A complicare il tutto, la comparsa di tre scialpinisti, uno dei quali del tutto sgradevole, oltre che testardatamente asino, visto che, ma questa è stata un'imprudenza nostra, il sapientone ci ha "guidato" pure fuori rotta. Anche quando poi, finalmente, noi abbiamo deciso di cambiare aria, non è stato facile liberarci da questo fastidioso fardello.
La discesa, fino alla sterrata, è stata un’altra avventura, lungo un percorso più diretto, ma anche più accidentato e con la neve così lenta da costringerci a spingerci per quasi tutto il tempo.
In conclusione: una singolare e bella giornata trascorsa in montagna con Mamao Petruz bumbum e Cri la formica rossa.


Gita caricata il 19/01/15

Le foto

Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

tipo itinerario: bosco rado
difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Varie
quota partenza (m): 1500
quota vetta/quota massima (m): 2323
dislivello totale (m): 800