Gregorio (Monte) da Prà di Vico, anello per i Monti Betogne, le Colme e Cavallaria

La gita

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

Sentiero o meglio percorso perfettamente pulito fino a quota 1800 circa, poi chiazze di neve di pochi cm di spessore, nei punti pianeggianti del pendio, però non creano alcun problema alla progressione.
Oggi con l’amico e coscritto Leonardo, giunto a Castellamonte per una breve vacanza, abbiamo optato per una gita comoda e soprattutto ben esposta al sole; partenza dalla curva del bivio di Pian Campiglia-sterrata di Acquabella, m. 980 circa, breve sosta presso le Alpi Bitogno di Vico, dove siamo stati raggiunti da altri tre escursionisti. Saliti alla Torretta delle Cime, quindi al Monte Bitogno o Betogne e per cresta fino alla sommità del Gregorio. In vetta, la temperatura molto fresca ed un leggero venticello, ci hanno consigliato di scendere rapidamente e giunti alla baita Levrere, ci siamo fermati per la pausa pranzo in un anfratto riparato dal venticello e ben riscaldato dal sole. Rientro su sentiero 324b senza salire alle Colme e alla Cavallaria, in quanto l’amico Leonardo era già ampiamente soddisfatto della sua bellissima escursione (parole sue!).

Gita caricata il 12/12/14

Le foto

Alpe Bitogno di Vico
Monte Gregorio, salendo alla Torretta delle Cime
Torretta delle Cime e sullo sfondo la Cima di Bonze
Parte finale di salita ancora chiazzato di neve
Sommità del Monte Gregorio
Rientro all'Acquabella a chiusura anello
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 980
quota vetta/quota massima (m): 1953
dislivello salita totale (m): 975