Roccia Nera Goulotte Grassi-Bernardi, Gran Diedro

La gita

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

Ottime condizioni generali. Terminale passata sulla sx della linea di salita. La prima lunghezza, che supera la caratteristica zona mista tra rocce affioranti, prende ancora il sole al primo mattino, il ghiaccio è buono ma non sempre proteggibile. Il penultimo tiro presenta un corto tratto misto poi ghiaccio freddo e spaccoso. Il cornicione è imponente e sempre sulla testa.... peraltro l'uscita è piuttosto agevole sulla sx.

Per noi una salita tanto rispettata quanto desiderata.
Un capolavoro di Gian Carlo Grassi che su un articolo per Alp scriveva tra l'altro "...sono frenato emotivamente dalle difficoltà dell'ambiente nel quale dovremo fare i conti, ma Marco (Bernardi) con il suo entusiasmo e una buona dose di gratuito ottimismo sulla veridicità delle pendenze di ghiaccio, rompe gli indugi. In fondo lo sconosciuto abita nella nostra testa più che nella realtà del terreno...."

Oggi tre cordate tutte italiane sulla via, il giusto tributo...;un saluto e un grazie per la compagnia.

Ottimo pernotto al rifugio Guide di Ayas il rifugio più comunista delle Alpi...

Gita caricata il 01/09/14

Le foto

Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: TD+ :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota vetta (m): 4075
dislivello complessivo (m): 500