Valfredda (Punta) da Estoul

La gita

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle

L'anno scorso di ritorno dal Corno Vitello, questa bella e tozza cima mi aveva colpito per la sua imponenza e mi ero ripromesso di provare a salirla ed oggi è venuto il giorno - Partenza presto dal parcheggio di Estoul per evitare i soliti annuvolamenti e nebbie di questa strana estate, ma nonostante la veloce risalita, in 2he30min. eravamo in vetta le nuvole e nebbie nella valle di Gressoney sono state più veloci e ci hanno così impedito la visuale sul monte rosa, visibili solamente le cime del vallone di Palazina (Punta Valnera - Bieteron - Corno Vitello - Corno Bussola - Cima Palazina) - Dal parcheggio siamo risaliti nella pineta, prendendo poi il sentiero che risale parallelo alle piste da sci, raggiunto l'arrivo della seggiovia abbiamo seguito la lunghissima poderale che raggiunge il rifugio Arp, brevissima pausa e siamo ripartiti seguendo il sentiero 5C alla destra del rifugio, abbiamo risalito il ripido pendio raggiungendo la conca dei laghetti Valnera ed in breve il colle Valnera che da accesso alla valle di Gressoney (qui c'era già un muro di nebbia) - Abbiamo proseguito lungo la dorsale attraversando una pietraia e seguendo le rade tracce e tacche gialle, siamo giunti in cresta sulla lunga dorsale che porta in vetta - Sulla cima c'era un branco di camosci (fischianti ed incazzati per il disturbo arrecato) - Breve pausa fotografica e prima che le nebbie valicassero la cresta siamo ridiscesi al rifugio Arp - A causa delle nebbie incombenti e di una mia scivolata con botta al ginocchio, abbiamo rinunciato dal colle Valnera la breve risalita alla cima Valnera - Rientro con risalita al lago Litteran e discesa lungo le piste
Oggi in compagnia dell'amico Gigi

Gita caricata il 30/08/14
Descrizione completa dell'itinerario