Gran Paradiso dal Colle di Montandayne per il Piccolo Paradiso e la cresta Nord

La gita

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

Per una volta che consulto il sito giusto per avere un'idea di cosa fare in quest'estate avara di belle giornate, scopro di non avere la fortuna di chi mi ha preceduto, definendo la gita alla stregua di come fosse una semplice passeggiata. Altro che passeggiata. Ben 11 le ore per la sola cresta in ambiente a dir poco surreale, con tutti i presupposti per una traversata in perfette condizioni, ma invernali dopo un avvicinamento al chiar di luna. Questa volta sen non altro avvenuta almeno in compagnia di due occasionali compagni, piovuti sin qui da Firenze e favorevoli ad accogliere la mia proposta di fare la traversata insieme in luogo della nord. Una volta in cresta la seconda delle sorprese non tarda ad arrivare. Inseguiti e raggiunti da un noto e simpatico gulliveriano Dinoru, anche lui qui' in solitaria come me su questo severo itinerario. Uno di quelli da non prendere assolutamente sottogamba anche quando in condizioni. Figurarsi l'aggiungere al gia' pesante onere di una traversata lunga complessa e difficile anche l'ostacolo neve, credo di aver detto tutto. Avvicinamento traversata e discesa con stop per un buon piatto di spaghetti allo Chabod che a rimesso un po' a posto le cose, in 18 ore esatte. Lascio parlare le foto, che vedo pochi mettere a corredo delle proprie gite, specie quando si tratta di gite di una certa importanza, dove una reale prova della veridicita' di cio che con due righe si vuol dimostrare di aver fatto, risolleverebbe dal dubbio. Ed ora spazio a nuove polemiche che sicuramente non mancheranno.. ma che se non arrivano va bene lo stesso..Con Dino, Patrizio e Mattias.

Gita caricata il 15/08/14

Le foto

spruzzata di fresca sulla grivola..
salendo al Col Montandayne'..
la crepaccia sotto il colle si supera ancora bene..
Al col Montandayne' all'alba all'inizio della traversata..
La Becca di Montandayne'..salendo alla P.Vaccarone
La P.Vaccarone dai pressi del Col di Montandayne'..
da poco sopra il colle con la Montandayne' a sx..
La Montandayne' dalla P.Vaccarone..la prima della serie..
il tratto finale fortemente innevato sotto la Vaccarone..
le prime calate dai torrioni antecedenti la P.Farrar..
da un torrione a una sella e via di seguito..
ambiente severo..
la P. Frassy dalla Farrar..,tutto ben imbiancato..
sul lato Cogne e' inverno pieno con tanta troppa neve fresca ovunque..
..si procede fra mille difficolta'..
..semplicemente surreale..
non se ne vede mai la fine..
esile pinnacolo sul filo di cresta..
..tanta la neve a ostacolare il gia' difficile cammino..
sempre piu' vicino..
ancora doppie giu' dagli ultimi pinnacoli rocciosi..
.e ora solo piu' neve con le maggiori difficolta' alle spalle..
lo spuntone q.3975m ultimo ostacolo serio rimasto..e intanto salgono le nebbie..
eleganti crestine..all'uscita della nord..
un occhiata al ghiacciaio della Tribolazione..oggi in candeggina..
perfezione di linee..
..l'ultima fatica..
..sulla cresta finale al Grampa, con la nord a sx..
il premio alla fine del lungo calvario..
Descrizione completa dell'itinerario