Miserin (Lago) da Dondena

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

Copertura telefonica solo al rifugio.
Strada interrotta dalla neve a 5 km da Dondenaz.
La gita si può effettuare senza racchette a patto di mantenersi, dopo l'Alpe Dondenaz, sulla sinistra orografica dove i versanti sono più sgombri da neve (e non ci sono più accumuli rilevanti in alto). Seguire i prati e le tracce di sentiero fino a passare sotto una parete spiovente sul torrente (2 h. 30, da qui in poi niente acqua corrente fino al disgelo).

Da qui si riattraversa il torrente (attualmente su ponte di neve) e inizia il manto nevoso continuo, solo in parte portante (servono buone ghette e bastoncini da nordic walking). Ci si riallaccia al percorso in destra orografica (tracce di scialpinisti), si raggiungono gli alti pianori dove si supera la prima linea elettrica e si è in vista del rifugio (a nord-est). (45 min)

Si piega gradualmente a sinistra, aggirando da est alcune bastionate rocciose, fino a raggiungere un altro pilone dell'elettrodotto e quindi, mantenendo la cresta (neve ventata portante, attenzione alle cornici), il rifugio (45 min).

Con Paolo T e il suo cellulare.

Gita caricata il 06/05/14

Le foto

dal rifugio, circa 150 cm di neve al suolo
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Est
quota partenza (m): 2110
quota vetta/quota massima (m): 2588
dislivello salita totale (m): 500