Aimonin (Torre di) Pesce d'Aprile

La gita

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

Il sentiero di accesso è stato ripulito e parte subito a destra appena si oltrepassano le case. All'attacco della via non è presente alcun nome ma si intuisce dove bisogna passare. Noi abbiamo scelto l'opzione di non concatenare i primi 2 tiri ma di salirli separati per evitare grossi attriti.Soste a Spit
1°tiro facile (nessun chiodo)
2°tiro strapiombino sulla faccia destra di un diedro (1ch)
3°traverso lungo con passi faticosi prima della sosta (2ch)
4°tiro della lastrina dulfer/placca(1 nut nostro incastrato)

5°diedro duro nella parte iniziale poi più facile ben proteggibile,poi strapiombo ammanigliato prima della sosta,non utilizzare la sosta al centro del diedro,(1ch+1 cordino incastrato sotto lo strapiombo)
6° muretto e fessura, tiro aereo e ben proteggibile,non utilizzare subito la sosta dopo il muretto ma proseguire fino in cima alla torre.(2ch)

Via bellissima noi per le doppie siamo saliti leggermente dopo l'ultima sosta (l'unica su alberi con cordoni le altre tutte a spit) e abbiamo usato l'unica sosta nuova con anello di calata presente vicino ad un ometto,con 3 doppie si è a terra,attenzione ai ginepri che fanno incastrare le corde.

con il socio Donni,in gran forma che protegge il Diedro chiave con gran disinvoltura!!

Gita caricata il 10/04/14
Descrizione completa dell'itinerario