Resegone - Punta Cermenati da Erve, sentiero delle creste

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

Venerdì di ferie: si va sul Resegone. Gita che permette di ammirare il cambiamento dell'ambiente montano dalla quota 500 di Erve alla rocciosa vetta. In auto prendiamo acqua su acqua, per fortuna pochi minuti dopo essere sul sentiero smette. Facciamo numerose pause per fotografare le salamandre nel bosco. Saliamo velocemente e senza indugi tra nuvole e sole. Il sentiero è quasi sempre ripido e rende molto. Giungiamo al rifugio Alpinisti Monzesi e scambiamo quattro piacevoli chiacchiere col gestore. In cresta è uno spettacolo di colori autunnali. Nebbie e sole capriccioso danno alle rocce dei torrioni imponenti sopra di noi, una luce quasi straniante. Avvistiamo un numeroso branco di camosci. Davvero un bel percorso, da quota 1600 presente qualche grande nevaio ma non è stato necessario mettere i ramponi. I facili passi di arrampicata (I° al max) erano asciutti ed elementari. Discesa col sentiero 10 ripidissima e a tratti ostica su sentiero non sempre evidente. Peccato per le nubi che una volta in cima hanno coperto gran parte delle vette, Grigne comprese. Il Monviso è sempre rimasto scoperto e ben visibile nonostante la distanza. La via migliore per ambiente e soddisfazione di salire sul Resegone in assetto escursionistico. Anello però difficilmente fattibile senza correre rischi in caso di neve o ghiaccio, per la presenza di alcuni traversi vertiginosi. Con Meme sempre in gran forma!

Gita caricata il 25/09/13

Le foto

Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 566
quota vetta/quota massima (m): 1875
dislivello salita totale (m): 1309