Bertone Giorgio (Rifugio) da La Saxe

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti

neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta

neve (parte inferiore gita) :: crosta portante

note su accesso stradale :: Strada parzialmente ghiacciata fino a Villair

quota neve m :: 1000
Giornata tipica valdostana: non una nuvola in cielo e sole a picco. Condizioni ideali per una facile escursione con le ciaspole. Tanta neve fin dall'inizio dalla strada a Villair. Occhio che con tanta neve qualche breve tratto nel bosco è esposto a slavine. Abbiamo accelerato il passo molte volte dopo aver guardato a monte in alcuni punti. Arrivati al rifugio siamo saliti alla tavoletta orientativa, ho provato a salire per il ripido pendio in direzione Testa Bernarda ma ho saggiamente desistito. C'era rischio 3, sole a mille e qualche frattura nel manto, perché rischiare? Alcuni francesi nonostante il mio dietro-front e il consiglio di imitarmi, hanno proseguito imperterriti. Dopo 50m circa sono rinsaviti e tornati sul pianoro a monte del rifugio. Panorama sul Bianco difficile da raccontare a parole. Poco sforzo per vedere dei posti fantastici! Con Eleonora.

Gita caricata il 26/07/13

Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

tipo itinerario: bosco fitto
difficoltà: MR :: [scala difficoltà]
esposizione: Nord-Est
quota partenza (m): 1260
quota vetta/quota massima (m): 1989
dislivello totale (m): 729