Giavin (Mont) da Boillas, anello per il Mont Digny

La gita

Giudizio Complessivo :: / ***** stelle

Percorso l’itinerario descritto passando, al ritorno, per l’Alpe Mandaz e il Lago Champas. Ancora un po’ di neve in cresta in prossimità del Giavin, ma evitabile, e qualche nevaio a monte dell’Alpe Mandaz da attraversare. Temperature decisamente elevate, nebbie vaganti che però non hanno mai compromesso la visibilità. Anche i sentieri non numerati sono in buono stato e le tracce in cresta sono decisamente consistenti. Qualche guado ricco d’acqua ma mai impossibile da passare, un po’ di galleggiamento sui rododendri nel costeggiare il lago Champas che è sbordato sul sentiero. Splendida fioritura di gigli selvatici.
Con la scusa di salire al Giavin abbiamo fatto un giro esplorativo di questo splendido vallone: grazie a Tiziana e Vittorio per aver aderito alla mia proposta.

Gita caricata il 21/06/13

Le foto

Il Mont Giavin dal sentiero di salita
Dalla q. 2089 la cresta verso Digny e Giavin
A sx il Giavin, a dx l'elevazione non nominata che si aggira a mezza costa
Punto in cui si lascia il sentiero per portarsi in cresta
L'arrivo in cima
La Punta Chenessy e a sx in basso l'elevazione q. 2414
Zoom sul Monte Marzo
Il lago Champas si è allargato sul sentiero
Descrizione completa dell'itinerario