Tantanè (Monte) da Artaz, anello per il Lago Croux

La gita

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

Bella gita ed una gran bella vetta, che mi mancava nel trittico di cime a cavallo tra la valle d'Ayas e la Valtournanche, partiti da La Magdaleine, dove rispetto alla salita da Barmasc (valle d'Ayas)aumenta il dislivello (1100 mt.) ma in compenso si è sul versante sud-est evitando cosi eventuali nevai della zona nord, seguito come da intinerario il ripido sentiero per gli alpeggi Chanchellier, risaliti dietro agli alpeggi raggiungendo alcuni piccolo laghetti (unica zona semipianeggiante), poi risaliti per la ripidissima dorsale cercando di aggirare dove possibile alcuni salti di roccia, fino a a raggiungere e risalire il canalino roccioso che da accesso all'ultimo ripido pendio che porta all'anticima del Tantanè, dove in lontananza è visibile la croce di vetta, di qui abbiamo percorso la cresta con alcuni punti aerei, tenendosi prevalentemente sul versante della valle d'Ayas, ed attraversando alcuni nevai residui siamo arrivati in cima al Monte Tantanè 2734 mt. - Dalla vetta lo sguardo può spaziare a 360° sulle più importanti cime del Monte Rosa - Cervino - Becca D'aver il vicino Zerbion e moltissime altre cime che spuntavano da un mare di nuvole e si stagliavano al sole - Partiti con nebbia e molta umidità dovuta al temporale notturno, tempo che è gradatamente migliorato lungo la salita, fino ad un cielo limpido con assenza di nuvole in quota
Un saluto ai compagni di gita

Gita caricata il 11/06/12
Descrizione completa dell'itinerario