Restiamo a casa.

Di gulliver e dei gulliveriani
Rispondi
Avatar utente
popino
Messaggi: 43
Iscritto il: sab 17 apr 2010, 21:57
Località: torino
Contatta:

Restiamo a casa.

Messaggio da popino » mer 11 mar 2020, 17:44

Cari amici, gulliveriani,
credo che in tanti lunedì, quando è scattata la zona rossa in Lombardia e nelle province orientali del Piemonte, abbiamo pensato: caspita! le alpi occidentali sono quasi tutte fuori, avrò poco/niente da lavorare, neve ce n'è.... mi scateno da domani!
Io l'ho pensato. Poi quasi subito la zona protetta si è estesa.
Allora ho pensato: si ma se io vado con la mia macchina, in un vallone solitario, a farmi una gita... certamente non diffondo il contagio. Che male faccio?
E invece non è così! Se ci si mette in macchina si aggrava il compito delle forze dell'ordine che devono controllare. Se si va in gita e si avesse bisogno di aiuto o di salvataggio si graverebbe sul 118 già quasi al collasso. Ci ho pensato un po' e naturalmente ho deciso di starmene a casa. Certo vedere da casa e dall'ufficio, a Torino, le nostre belle cime bianche luccicare al sole mi fa soffrire un po'. Ma c'è un tempo per giocare, ridere, ululare, scivolare sulla neve e tutto il resto, e c'è un tempo per fare il proprio dovere, che oggi è quello di rispettare le regole decise dalle autorità. E questo è quello che dobbiamo fare oggi. Per noi malati di montagna è un sacrificio, ma è ben poca cosa rispetto ai sacrifici veri!
Ho scritto questo post per chiedere a tutti gli amici su Gulliver di resistere e di non andare in gita.
(Oltre che naturalmente per crisi di astinenza da Gulliver, non potendo postare relazioni di gite....)

m.gulliver
Messaggi: 84
Iscritto il: mer 5 nov 2014, 12:44
Contatta:

Re: Restiamo a casa.

Messaggio da m.gulliver » mer 11 mar 2020, 18:11

Tutto assolutamente condivisibile.
Ma se proprio non si resiste, allora forse valutate se scrivere la vostra gita...
perchè, anche se si parte da casa, non esistono casi in cui la gita sia giustificabile... a meno che lo si possa fare per lavoro
ho paura che altrimenti con l'arrivo del we, se il meteo sarà bello, tutti ci sentiremo giustificati di uscire comunque...

Avatar utente
monviso71
Messaggi: 416
Iscritto il: dom 2 nov 2008, 19:06
Località: TORINO
Contatta:

Re: Restiamo a casa.

Messaggio da monviso71 » mer 11 mar 2020, 18:57

Perchè la passione ti fa sentire vivo, perchè la fatica avvicina i sogni

LaFamiglia
Messaggi: 2
Iscritto il: sab 8 dic 2012, 20:44
Contatta:

Re: Restiamo a casa.

Messaggio da LaFamiglia » mer 11 mar 2020, 21:38

Però che bravo quello che ha fatto la gita nel giorno in cui non si può, accipicchia sì che lui è furbo! noi che non lo siamo per cortesia evitiamo, c'è anche un appello del CNSA, medici e soccorritori di questi tempi han altro da fare. Caro mister Gulliver magari mettere un avviso sul sito? grazie

Avatar utente
giagio
Messaggi: 886
Iscritto il: ven 13 giu 2008, 13:14
Località: Tahiti - Taharuu beach
Contatta:

Re: Restiamo a casa.

Messaggio da giagio » mer 11 mar 2020, 22:20

"La madre degli imbecilli..." ce ne saranno, ce ne saranno e qualcuno griderà alla libertà individuale di affrontare la montagna, ce ne saranno. :o

Avatar utente
giagio
Messaggi: 886
Iscritto il: ven 13 giu 2008, 13:14
Località: Tahiti - Taharuu beach
Contatta:

Re: Restiamo a casa.

Messaggio da giagio » mer 11 mar 2020, 22:20

"La madre degli imbecilli..." ce ne saranno, ce ne saranno e qualcuno griderà alla libertà individuale di affrontare la montagna, ce ne saranno. :o

popeantonio
Messaggi: 65
Iscritto il: mer 25 nov 2009, 0:35
Località: Torino
Contatta:

Re: Restiamo a casa.

Messaggio da popeantonio » mer 11 mar 2020, 22:52

Sono un medico. Vedo che molti qua dentro non hanno compreso affatto il significato dell' "Io resto a casa". Non basta non uscire dal territorio del proprio comune come tanti tartufi (o magari in buona fede) stanno scrivendo. E' un problema di RISPETTO. Se i suddetti -non importa se nel salire Pression Wall ai tre Denti, o farsi la passeggiata sul Musiné con cane al seguito, o sciatina sulle piste chiuse- si fanno male, costringono le già stremate strutture sanitarie a farsi carico dell'andarli a recuperare, ricoverarli e magari metterli pure in terapia intensiva, a spese di quei disgraziati colpiti da Covid-19. Vi è chiaro ora, o bisogna definirvi per quello che probabilmente siete? E non c'è libertà di ammazzarmi o etica dell'alpinismo che tenga in situazioni emergenziali come questa. Statevene a casa e imparate a comportarvi.

popeantonio
Messaggi: 65
Iscritto il: mer 25 nov 2009, 0:35
Località: Torino
Contatta:

Re: Restiamo a casa.

Messaggio da popeantonio » mer 11 mar 2020, 23:02

Propongo a Giolitti che sospenda qualsiasi descrizione/segnalazione di gita sul sito, fino a quando resterà in vigore il decreto Conte. Le gite ora NON si fanno. Punto.

Avatar utente
giagio
Messaggi: 886
Iscritto il: ven 13 giu 2008, 13:14
Località: Tahiti - Taharuu beach
Contatta:

Re: Restiamo a casa.

Messaggio da giagio » mer 11 mar 2020, 23:06

Stavo per scrivere ma popeantonio mi ha preceduto. Babbioni!!! State a casa ! Cazzo c'entra stare nel proprio comune! Perché stando nel comune il virus non è attivo?
C'è anche qualche pirla che poiché ha casa in Francia racconta la sua cazzo di gita come se fosse il più ligio al dovere! Eh lui ha casa in francia mica in Italia, i virus se ne fottono dei confini, rimbambiti!

silverrain
Messaggi: 63
Iscritto il: gio 7 gen 2010, 13:44
Contatta:

Re: Restiamo a casa.

Messaggio da silverrain » gio 12 mar 2020, 9:18

Mi unisco anch'io all'appello.
Visto che troppi non capiscono le semplici parole di "restiamo a casa" e citano alla membro di segugio il decreto, togli temporaneamente la possibilità di fare da cassa di risonanza a questi diversamente furbi.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti