helibike nel parco del Marguareis

Purtroppo non sono sempre rose e fiori!
stamattina apro "La Stampa" et voilà.... articolo su un progetto (sembra già allo stato avanzato) per praticare un turismo SOSTENIBILE e praticare helibike con trasporto da Alassio alle pendici del Saccarello. :oops: :oops:
Non aggiungo altro.... e io che credevo che la direzione da seguire ormai fosse chiara :evil:
qualcuno più bravo di me potrebbe tranquillamente mettere il link dell'articolo
Spero che sia uno scherzo di carnevale!
L'articolo si può trovare qui:
https://www.lastampa.it/savona/2020/02/ ... 1.38514755
Ovviamente, per quanto mi riguarda, la cosa mi lascia perplesso ma alla fine il concetto di "attività sostenibile" è diventato estremamente soggettivo.
Aggiungo, è lo stesso criterio dell'eliski per cui se si possono fare soldi qualcosa faranno. 8-)
Invito a inviare i propri commenti al giornale: [email protected]
attila89 ha scritto: Invito a inviare i propri commenti al giornale: [email protected]
grazie
però vorrei sentire più commenti/opinioni .......... anche favorevoli giusto per capire le motivazioni
Dal momento che attualmente esistono già bici a pedalata assistita con le quali spesso incontro grassoni che mi sorpassano in salita senza nemmeno sudare e inoltre su alcune strade aperte al traffico della Liguria, per il Pian dei Corsi o la Colla Langan ad esempio, i ciclisti che praticano il downhill vengono trasportati da furgoni navetta mi chiedo che senso ha utilizzare un mezzo costoso, inquinante e rumoroso come l'elicottero. E poi proprio nel parco!
effettivamente anche secondo me non ha alcun senso
però il concetto non dovrebbe essere.... "che provino tanto non funziona..." tipo le stazioni sciistiche a quote basse che poi han lasciato lì gli impianti ad arrugginire
secondo me non dovrebbero nemmeno farlo partire
Io sono del parere di vietare l'uso dell'elicottero per scopi ludici su tutto il territorio montano. Servirebbe una legge nazionale al riguardo, come e' in Francia e Svizzera ad esempio, ma non sembra che i nostri parlamentari siano troppo interessati alla questione. Oltre all'ovvia tutela dell'ambiente, della fauna selvatica e della tranquillita' dei frequentatori non motorizzati, ci sono stati gia' diversi incidenti con svariati morti causati dall'heliski (schianto del velivolo al suolo, scontro tra elicottero e aereo francese sul ghiacciaio del Rutor, incidenti da valanga di elisciatori e guide alpine).
Le guide alpine possono benissimo fare business con le attivita' invernali tradizionali a trazione umana (scialpinismo, ciaspole, fuoripista, cascate, alpinismo invernale), certo con l'heliski faticano molto meno.
In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 registrati, 0 nascosti e 2 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 88 registrato il dom 19 gen 2020, 0:49

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti