Giovedì 31 Gennaio e venerdì 8 Febbraio presso il cinema "Sala Borsi" di Ceva avranno luogo 2 serate dedicate al cinema di montagna, con inizio alle 20.45, durante le quali saranno proiettati 4 cortometraggi di cinema dedicato alla montagna ma non solo.
Le serate sono organizzate in collaborazione con la sezione CAI di Ceva, l’associazione Amici della Tanaria, lo Sci Club e l'Alpinismo Giovanile di Ceva ed il Gruppo Sportivo Dilettantistico Val Tanaro. Si ringrazia inoltre lo sponsor Dho Sport di Villanova Mondovì.
Nella prima serata è prevista la proiezione del cortometraggio “SWEET AND SOUR”, che racconta la storia di due maestri dei rispettivi sport, Richard Permin sugli sci e Victor De La Rue con lo snowboard che "uniscono le forze" in questo film prodotto da Ivresse Films. Discese al limite dell’impossibile sulle montagne dell’Alaska, immagini spettacolari, paura e coraggio alternati con momenti di divertimento ma anche di sofferenza e difficoltà: di qui il titolo che significa “agrodolce”. Su tutto l’amichevole rivalità tra due ragazzi e tra due sport che utilizzano attrezzi e filosofie molto diversi, ma che hanno in comune la passione per la “materia prima”: la neve.
A seguire un film-documentario “a Km zero”: L’ARITMETICA DEL LUPO di Alessandro Ingaria, noto autore e regista nel campo dell’audiovisivo nonché sindaco di Priero. Anche se è un’opera ambientata nelle nostre zone, ha assunto rilevanza nazionale, aggiudicandosi il premio speciale CAI “Renata Viviani” 2018. La giuria del CAI Centrale ha deciso di premiare questo film per l’importante messaggio sul ritorno spontaneo dei grandi carnivori sulle Alpi. Il film affronta, attraverso le parole di tre appassionate ricercatrici, il tema del ritorno del lupo nei luoghi dove in passato era stato presente e protagonista. Questo nobile animale rimane nascosto per quasi l’intero filmato: l’amore che traspare nelle parole delle operatrici che lavorano al programma Life Plus Wolfalps ci fanno avvicinare e conoscere il lupo attraverso il loro lavoro. Fanno da contorno le poesie di Nicola Duberti ed i disegni di Giacomo Agnetti. Nel film sono state utilizzate immagini realizzate nel 1954 da Tanchi Michelotti, Giulio Chiapasco ed Ernesto Rebaudengo, digitalizzate in collaborazione con il gruppo micologico di Ceva.

Nella serata dell’8 febbraio sono invece in programma: LA TAGLIA di Marco Fraschia, Leopoldo Medugno, Emanuele Pasquet con Paolo Bert, Claudio Galeazzi, Claudio Garnier, Dario Viale e tanti altri. Il film è stato realizzato dal Cai Uget Val Pellice e dalla Patroclo Film dopo il successo di Bartolomeo Peyrot il primo italiano sul Monviso, proiettato al Borsi lo scorso anno e molto apprezzato dal pubblico. La trama del film: il premio in denaro al primo classificato, stabilito dal comitato organizzatore della quarantesima edizione della corsa in montagna “Tre rifugi”, suscita svariate reazioni nel piccolo mondo della val Pellice….Una storia del tutto inventata in cui i protagonisti della corsa in montagna di ieri e di oggi interpretano se stessi in un gioco delle parti che alterna divertimento e riflessione. Sarà ospite della serata e presenterà l'opera al pubblico Marco Fraschia, presidente CAI Uget val Pellice.
A seguire Matteo Canova, nota guida alpina della Val Tanaro, nonché istruttore del soccorso alpino ed istruttore nazionale delle aspiranti guide, presenterà “SPEDIZIONE AL PACHERMO PEAK – HIMALAYA 2017”, il video della spedizione verso la cima di uno dei “6000” della catena Himalayana, proprio di fronte all’Everest. Nella serata ci racconterà con le immagini, ma anche rispondendo alle domande del pubblico, gli aspetti più coinvolgenti di un viaggio di 21 giorni attraverso la valle del Kumbu, in Nepal, durante il quale sono stati raggiunti villaggi sperduti, la piramide del CNR ed infine la vetta del Pachermo Peak.

Per la prima serata biglietto di ingresso a 5 €, mentre per la seconda l’ingresso sarà ad offerta libera.
Al termine di entrambe le serate sarà offerto un rinfresco per tutto il pubblico intervenuto.