consigli scarpetta arrampicata

Del materiale ... il migliore, lo sconosciuto, l'indispensabile e quello che vorremmo. Per inserzioni usare la sezione mercatino!
ciao a tutti,

avrei bisogno di un consiglio per un modello di scarpetta,

al momento ho un modello tarantula della sportiva da circa due anni e pensavo di aumentare un po' il livello della scarpa (giusto da non usare più una entry level), ho una pianta larga del piede.

cercando in rete su scarpa ho trovato la VAPOR e INSTINCT che paiono modelli molto buoni per un brocco come me :D

invece della sportiva avevo visto FUTURA

pensavo di spendere sui 100€ di spesa, però vedo che con 20-30€ in più posso andare anche sui modelli di qualità migliore.

la userei solo per falesia e al più in palestra.

grazie!
Marco
marco.g88 ha scritto:
mar 18 set 2018, 9:56
ciao a tutti,

avrei bisogno di un consiglio per un modello di scarpetta,

al momento ho un modello tarantula della sportiva da circa due anni e pensavo di aumentare un po' il livello della scarpa (giusto da non usare più una entry level), ho una pianta larga del piede.

cercando in rete su scarpa ho trovato la VAPOR e INSTINCT che paiono modelli molto buoni per un brocco come me :D

invece della sportiva avevo visto FUTURA

pensavo di spendere sui 100€ di spesa, però vedo che con 20-30€ in più posso andare anche sui modelli di qualità migliore.

la userei solo per falesia e al più in palestra.

grazie!
Marco


Ciao
Dare consigli sulle scarpette è sempre articolato in quanto ci sono troppe variabili.
Comunque sicuramente posso suggerirti che il cambio non andrebbe fatto "solo" per non avere più una entry level ma su una effettiva sensazione tecnica che non soddisfa più le tue aspettative/capacità.
In sostanza per i gradi che fai, per il tipo di arrampicata ecc. trovi situazioni che non ti permettono di progredire ?
Secondo le risposte che ti dai ci sono soluzioni diverse e non è detto che ti serva una scarpetta più specifica di una entry level.
;)
ciao!

domenica ho fatto una falesia di conglomerato, tiri dal 4b al 5c, anche su quelli più facili sentivo la punta "non reggere" anche su tacche un po' larghe (parlo anche per inesperienza visto che è la seconda uscita che faccio), per non parlare delle tacchette del 5c dove volevo provare a mettere solo la punta ma appena caricavo "scivolavo".. non so se mi sono spiegato :?

come movimenti e posizionamenti dei pesi, mi dicevano che li facevo bene..
marco.g88 ha scritto:
mar 18 set 2018, 11:31
ciao!

domenica ho fatto una falesia di conglomerato, tiri dal 4b al 5c, anche su quelli più facili sentivo la punta "non reggere" anche su tacche un po' larghe (parlo anche per inesperienza visto che è la seconda uscita che faccio), per non parlare delle tacchette del 5c dove volevo provare a mettere solo la punta ma appena caricavo "scivolavo".. non so se mi sono spiegato :?

come movimenti e posizionamenti dei pesi, mi dicevano che li facevo bene..

Beh stando a quello che descrivi come situazione valutare una scarpetta più performante potrebbe aiutare ma allo stesso tempo leggo che sei alla seconda uscita (con amici o corso CAI?) quindi, come hai scritto anche tu, hai pochissima esperienza e riuscire a valutare l'efficacia perfetta di scarpetta più performante non è detto che sia scontato.
A questo punto, il mio,modestissimo, consiglio è : finisci il corso o l'insieme di uscite che hai programmato, frequenta falesie con roccia diversa, eventualmente fatti "valutare" sulla tecnica che utilizzi e solo alla fine fai le dovute valutazioni.
Aggiungo, le scarpette più specifiche hanno caratteristiche molto diverse dalle entry level che per forze di cose sono neutre nella calzata e quindi se non hai reali necessità ti troveresti con quest'ultima "compressa" (al di là del numero) che invece di aiutarti ti darebbero molto fastidio nella progressione.
Poi ovviamente se vuoi farti passare lo sfizio puoi tranquillamente prendere e provare.
Facendo degli esempi del tutto a caso potresti valutare le la sportiva mod. katana e Miura oppure fiveten mod. Verdon e Quantum

;)
grazie!

sisi è un corso del CAI. infatti la mia idea era quella di aspettare un po' per vedere come si comportava. diciamo che la domanda posta era per portarmi già con le mani avanti :D

ecco ad esempio la five ten non la conoscevo..
Le tarantula ti dovrebbero bastare per un bel po', diciamo per almeno 10-20 uscite .
Nel frattempo se fai uscite di gruppo, osserva e prova tutte le scarpette che ti vengono a tiro, scambiatevele e provate, ciò che va bene ad uno non è detto vada bene ad altri. Anche affittare vari modelli per un giorno potrebbe essere utile per andare POI a colpo sicuro su di un acquisto mirato per numero, modello e marca (magari online :P ) .
Tenere anche conto che una scarpetta si modifica con il tempo e l'utilizzo.

Le Vapor ad esempio sono una tragedia per molti piedi e spesso vengono cedute dopo il primo utilizzo, anche se ci sono scalatori che usano solo quelle ! ...io e molti che conosco non le reggiamo ai piedi...
Le ISTINCT sono più aggressive ma più dure come scarpe, su placca lavorano meno bene delle katana, le posseggo entrambe (di katana 2 numeri diversi). Tra katana e tarantula non vedo grosse differenze, restando su vie plaisir per i gradi citati... ;)
Le fiveteen Anasazi e similari sono simili alla katana e calzabili comodamente da quasi tutti i piedi, ottime su placca e micro tacche.
Usato con soddisfazione anche RedChili tedesche, quella con 3 velcri, simili alle miura ma più comoda e meno aggressiva.
Le FUTURA sono scarpe specifiche e prenderle per fare vie entry level non credo abbia molto senso, a meno che uno abbia attitudini particolari e bruci le tappe passando direttamente al boulder o gradi alti... già pretendere di fare il 5c bello pulito e magari da primo alla seconda uscita mi sembra un obbiettivo ambizioso ... ;)
g
marco.g88 ha scritto:
mar 18 set 2018, 11:31
ciao!

domenica ho fatto una falesia di conglomerato, tiri dal 4b al 5c, anche su quelli più facili sentivo la punta "non reggere" anche su tacche un po' larghe (parlo anche per inesperienza visto che è la seconda uscita che faccio), per non parlare delle tacchette del 5c dove volevo provare a mettere solo la punta ma appena caricavo "scivolavo".. non so se mi sono spiegato :?

come movimenti e posizionamenti dei pesi, mi dicevano che li facevo bene..
Ciao,
scusa il ritardo nella risposta... Che scarpette hai adesso?
Secondo me, a meno che tu non abbia delle entry level della Simmond/Decathlon che sono ciabatte da mare su quei gradi lo scivolare potrebbe essere più dovuto alla tua tecnica di posizionamento e caricamento del peso che non alla mancanza di grip della mescola della scarpa, a meno di condizioni al limite tipo freddo o pioggia...
A presto
Luca
giuliof ha scritto:
mar 18 set 2018, 19:23
Le Vapor ad esempio sono una tragedia per molti piedi e spesso vengono cedute dopo il primo utilizzo, anche se ci sono scalatori che usano solo quelle ! ...io e molti che conosco non le reggiamo ai piedi...
Le Vapor a lacci non le ho mai provate, ma quelle a velcro (vapor V) sono molto comode, ottime anche per le vie lunghe. E performanti, anche se un po' meno robuste delle Katana.
LucaSaetta ha scritto:
dom 4 nov 2018, 17:27
Ciao,
scusa il ritardo nella risposta... Che scarpette hai adesso?
Secondo me, a meno che tu non abbia delle entry level della Simmond/Decathlon che sono ciabatte da mare su quei gradi lo scivolare potrebbe essere più dovuto alla tua tecnica di posizionamento e caricamento del peso che non alla mancanza di grip della mescola della scarpa, a meno di condizioni al limite tipo freddo o pioggia...
A presto
Luca
alla fine ho comprato un paio di katana, con tre taglie in meno, le ho provate un paio di volte prima di farmi male a judo alla spalla :cry: ero riuscito a chiudere dei blocchi che prima non riuscivo (sarà tutto questione mentale :D )

le vecchie scarpe, erano ormai troppo larghe, in una uscita ho dovuto mettermi un calzettone per avere il piede "compatto"

@grazie attila, due info in più non fanno male :)
marco.g88 ha scritto:
mar 6 nov 2018, 15:43
alla fine ho comprato un paio di katana, con tre taglie in meno, le ho provate un paio di volte prima di farmi male a judo alla spalla :cry: ero riuscito a chiudere dei blocchi che prima non riuscivo (sarà tutto questione mentale :D )

le vecchie scarpe, erano ormai troppo larghe, in una uscita ho dovuto mettermi un calzettone per avere il piede "compatto"

@grazie attila, due info in più non fanno male :)
Bene! Buona arrampicata allora!
In totale ci sono 0 utenti connessi :: 0 registrati, 0 nascosti e 0 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 87 registrato il dom 29 apr 2018, 20:48

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti