rocri76


Chi sono

ciao sono Romina, mi piacciono gli sport all'aria aperta, faccio bicicletta, escursioni in montagna e sci di fondo .

Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Percorso il giro circolare come descritto . Hanno rifatto la segnaletica recentemente del sentiero n 1. Quando si scende dal col vert e si arriva a Fornelle bisogna fare attenzione che ci sono due sentieri, non bisogna prendere il sentiero a dx che riporta a Monteyas ma la mulattiera che scende a sx (vedi foto) ,qui il sentiero dopo un pò è meno evidente . Oggi trovato un pò di neve-ghiaccio sulla poderale che arriva da Verres. Molto esposto al sole il percorso circolare di circa 12 km arrivando a Prà ussè (o alpe seura). Sempre in piacevole compagni di Cri Ida e Daniela.

Sentiero che bisogna prendere a Fornelle
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Partita dal sentiero numero 11 che parte arrivando prima del ristorante Les Montagnes. Effettivamente ad un certo punto quando il sentiero si immette sulla pista da discesa bisogna fare attenzione. Si continua sulla pista un pezzo e dopo in corrispondenza delle reti a sinistra si riprende il sentiero nel bosco , ho fatto una foto per rendere l'idea di dove riprenderlo. Inoltre abbiamo costruito un piccolo ometto alla base dell'imbocco. La discesa per il col Fenêtre presenta un pò di neve a chiazze . In compagnia della sorella Tizy Matteo e Ida.

pista da discesa dove bisogna riprendere a sinistra sentiero

sempre il tratto dove bisogna abbandonare la pista di discesa
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Giornata caldissima e con colori autunnali spettacolari. Al ritorno abbiamo fatto una deviazione e siamo andate a vedere La Borna da Ghiasa, il Buco del Ghiaccio in italiano, è una cavità profonda una trentina di metri dalla quale nei mesi estivi esce un flusso di aria fredda. Tale proprietà veniva sfruttata dagli abitanti del luogo per la conservazione delle derrate. La deviazione si trova a Eresaz. In compagnia di Ida

in cima

La croce

La borna de Ghiasa

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Gita molto bellla e panoramica. Presenza di molta neve in quanto la seconda parte del percorso è quasi completamente esposto a nord. E' Stato un pò faticoso perchè l'ultimo tratto con la neve sulla pietraia non si vedevano i buchi. Un grazie come sempre alla compagnia ..oggi numerosa ..Cri, Cri, Andrea e Ida

sasso con indicazione sentiero sopra l'alpeggio di Praperiaz

ultimo tratto sotto la cima

in cima
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Gita con la prima neve sul percorso. Saliti fino alla palina dove vi è l'indicazione per il rifugio Fallère ,dove vi sono presenti delle sedie intagliate in un tronco , da qui abbiamo lasciato il sentiero per poi dirigerci sulla cresta che poi porta alla punta.

sulla cresta prima della punta
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

Gita molto bella e panoramica in compagnia di Cri e Anna . Nulla da dire sul percorso come già descritto nelle precedenti descrizioni. La lunghezza del percorso da Chenoux alla punta sono circa 5 km, se si vuole al ritorno si può effettuare un giro ad anello scendendo dal colle Marmottin fino sopra le baite Luseney c'è un bivio che poi risale per poi arrivare alle baite Berriè e riprendere il sentiero numero 4 che arriva al B&B e ritorna di nuovo al punto di partenza ( sentiero numero 5).

quasi al colle Marmottin

in cima come sfondo la diga di place Moulin

In punta e sullo sfondo la Tour de la Tza
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Oggi giornata bella in compagnia di Sonia e il magnifico cane Killian...Solo da aggiungere che bisogna fare attenzione dopo la Tsa de Flassin si procede per il numero 7 che va verso il colle Flassin per poi abbandonarlo ad un certo punto quando si attraversa il torrentello e ci ci sono le indicazioni per il colle Flassin con indicazione 7/ 7c (vedi foto) qui non bisogna attraversare il ruscello e bisogna proseguire alla sua destra per poi ritrovare dei flebili bolli gialli qua e là.


punto strategico dove bisogna stare alla destra del ruscello e non proseguire per il sentiero 7/7c

in cima verso il ritorno
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Gita in solitaria per arrivare al colle di Vamea. Giornata molto bella in piacevole compagnia. Incontrato solo un signore che scendeva dal colle di Vessona.

salendo nel vallone dopo la Tsa prima di arrivare al colle

prima dell'arrivo all'evidente colle

il colle

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Nulla da aggiungere a quanto detto nelle relazioni precedenti, per quanto riguarda i troppi scalini monotoni direi... Il terzo settore infatti è quello più bello perchè su cresta divertente senza mai essere difficile. L' inizio della discesa dopo il ripetitore se bagnato molto ripido ma per fortuna ci sono dei cavi per tenersi.
Oggi peccato giornata nuvolosa e con un lieve nevischio in cima. Sempre in buona compagnia di Cri e Andrea. Abbiamo trovato un gruppo di 3 persone e 2 uomini di Bari che hanno faticato a percorrerla forse per lo sviluppo lungo, per fortuna sono arrivati in tempo alla macchina prima del buio.

L'ultimo settore in cresta

primo settore
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Gita con sviluppo di circa 21 km con quasi 1500 di dislivello molto bella e appagante come paesaggio sui ghiacciai ormai molto ritirati. Oggi tanta gente sia da Thumel che dal Bezzi molti si sono fermati al Colle. Due francesi anche arrivati in cima partendo dalla val d'Isère. Sempre in compagni con cri e Andrea.

Arrivando in cima
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Valletta di Bardoney (Punta) da Lillaz (21/10/17)
    Valletta di Bardoney (Punta) da Lillaz (21/10/17)
    Piccolo Monte Bianco o Petit Mont Blanc da La Visaille (07/10/17)
    Saron (Mont) da Bruson (27/09/17)
    Saint Barthélemy (Colle di) da Fonteil, traversata a Oyace (10/09/17)
    Bassac Nord (Colle) da Thumel (02/09/17)
    Emilius (Monte) da Pila per il Rifugio Arbolle (29/08/17)
    Crosatie (Punta e Col de la) da Planaval (25/08/17)
    Tsa (Mont de la) e Punta Chaligne da Buthier (19/08/17)
    Marmagna (Monte) dal Passo dell'Aquila, per il Monte Aquilotto, il Monte Marmagna, la Sella del Braiola, anello (16/08/17)
    Fallère (Mont) da Thouraz per il Lago Fallère (09/08/17)
    Rossa della Grivola (Punta) da Valnontey per il Colle della Rossa (04/08/17)
    Pian Fret (Testa di) da Pian Clavalité (29/07/17)
    Vert (Col) da Barmes, anello per Salè e Avieil (12/11/16)
    Aver (Becca d') e Cima Longhede da Chantornè, anello per Col d'Aver e Col Fenètre (29/10/16)
    Comagna (Testa di) da Eresaz, anello (29/10/16)
    Roisan (Becca di) da Blavy (21/10/16)
    Leissè o Leysser (Punta) da Vetan (15/10/16)
    Tsa (Mont de la) da Chenaux (28/09/16)
    Cordella (Testa) da Prè Neuf (25/09/16)
    Vamea (Colle di) da Oyace, anello dal vallone di Verdona alla comba di Vessona (22/09/16)
    Aouille (Becca dell') Ferrata Bethaz-Bovard (17/09/16)
    Traversiére (Becca della) da Thumel per il Colle Bassac Déré (03/09/16)
    Oyace (Colle) Ferrata Crète Seche (15/08/16)
    Nery (Mont) da Challand Saint Anselme (11/08/16)
    Fana (Croce di) dal Castello di Quart per il Col Cornet (24/04/16)
    Borelli - Pivano (Rifugio, Ferrata del) da Peuterey (14/11/15)
    Saron (Mont) da Doues (06/11/15)