Baron(Monte) - Castello (Monte) Anello da Brione a Valdellatorre

difficoltà: MC   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 360
dislivello salita totale (m): 210
lunghezza (km): 16

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: munfrin
ultima revisione: 21/06/09

località partenza: Brione (Val della Torre , TO )

cartografia: IGC n°17

note tecniche:
60%asfalto,10%sterrato,30%sentiero,95%ciclabilità in salita,
95%ciclabilità in discesa

descrizione itinerario:
Lasciata l'auto alla rotonda di Brione,si prosegue in direzione di Valdellatorre,arrivati alla rotonda prima di entrare in paese si va a dx verso Givoletto.Alla rotonda seguente si svolta a sx in paese e si prosegue in salita fino a un bivio dove si puo solo andare a dx o sx:si va a dx.Poco prima delle lieve discesa che porta alla bella Torre dell'Orologio,si svolta a sx in salita che diventa subito da primino.
Si tralasciano tutte le deviazioni laterali fino a che si arriva a un bivio dove c'è una strada sterrata con vasca dell'acquedotto.La si prende,e dopo una breve salita si arriva a un largo spiazzo adibito a campo di trial.Si prosegue fino a una sbarra che,aggirata a dx(sempre in sella),con un'altra breve salita ci porta al santuario del Monte Castello.Riposando un pò si gode della vista su Givoletto,Alpignano,Rivoli col suo castello e Torino.Si riparte in discesa sul bel sentiero che si tuffa verso Givoletto.
Attenzione che la guida è veramente trialistica su fondo sassoso ed è facile capovolgersi in avanti!Quindi sedere indietro e freni perfetti!!!Arrivati poco prima di un tornante si scende e si risale dopo2mt per evitare un gradino roccioso piuttosto alto(almeno per me).Imboccato nuovamente l'asfalto si arriva a un bivio dove si va a sx(la via di salita)e poi a dx.
Arrivati al bivio da dove siamo giunti si prosegue diritti e si va su via Valdellatorre.La si percorre fino ad un'evidente divieto d'accesso:inizia ora uno sterrato che con un pò di strappi ci porta alla fine di esso per poi diventare sentiero.Qui il fondo è molto fangoso e un pò rovinato dalle moto da trial e zoccoli dei cavalli,comunque si arriva dopo un pò di saliscendi a un bivio che si affronta a dx dopo essere scesi dalla bambina.
Si rimonta in sella e si arriva dopo una rampetta veramente tosta,alla Cappella di San Valeriano.Al suo fianco parte uno sterrato(occhio a non pendere il sentiero dietro la Cappella perché porta fuori via)che ci porta fino dietro una stalla.Si attraversa un piccolo ma divertente guado e si va a sx fino a raggiungere l'asfalto che si segue fino a un bivio dove si va a dx.
Si attraversa un ponte passando a fianco di una piscina e si arriva alla strada che porta a Valdellatorre.Si va a sx e si arriva alla rotonda che ci riporta verso Alpignano.Alla seconda rotonda si ritorna all'auto.Buon giro