Vlou (Becca di) per la cresta S

difficoltà: AD   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1450
quota vetta (m): 3032
dislivello complessivo (m): 1582

copertura rete mobile
wind : 40% di copertura
tim : 60% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: tomelini
ultima revisione: 09/08/10

località partenza: San Grato (Issime , AO )

cartografia: Ivrea Bassa Valle d'Aosta

bibliografia: Monte Rosa - CAI-TCI

note tecniche:
Ottima roccia, e bellissima cresta di alta montagna tutta da proteggere.
Passaggi facili (III+) ma di effetto per l'esposizione. Dà grande soddisfazione.
Itinerario lungo anche se arrampicata non difficile . Trovare pioggia sulla cima rende pericolosa la discesa nel vallone dalla cresta ovest.
Friends e fettucce utili, trovato un solo chiodo nel tratto più delicato.

descrizione itinerario:
Da San Grato si percorre il sentiero 1C che porta all'alpeggio Munes, si passano le baite poi si piega a destra del vallone verso una baita posta sotto un pendio erboso. Dal fianco della baita sale un sentiero con ometti che porta all'alpe Vlou inferiore e poi a quello superiore (2363m) in 2 ore.

Dall'alpe vlou superiore prendere il dosso erboso (inizio della cresta sud) e risalirlo fino all'intaglio netto dove parte la cresta rocciosa. Prendere il filo di cresta che termina (dopo 60 metri) verticale all'intaglio e scendere con una doppia di 8 metri oppure effettuare un traverso di 60 metri alla base della crestina fino all'intaglio, roccia ottima e proteggibile. Da qui comincia la parte dei torrioni, sali e scendi sul filo mai obbligato, arrampicata non difficile ma divertente su ottima roccia. Segue lungo piano da passare in conserva fino alla base dell'ultima parte di cresta che comprende 3 salti ripidi, ottima roccia anche qui. Circa 4 ore di cresta.

Discesa per la cresta ovest non banale fino alla massima depressione da cui si riesce a raggiungere il vallone, seguire gli ometti che conducono all'ape vlou superiore e da lì lo stesso sentiero dell'andata.