Kick (Monte) da Loomatten per il Vallone del Loo

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1342
quota vetta/quota massima (m): 2315
dislivello salita totale (m): 973

copertura rete mobile
wind : 60% di copertura

contributors: pedrito
ultima revisione: 08/07/08

località partenza: Loamatten (Gressoney-Saint-Jean , AO )

cartografia: I.G.C 1:50.000 n.9 Ivrea, Biella, Bassa Valle d'Aosta

bibliografia: www.alpioccidentali.it (sito a cura di C. Trova)

accesso:
autostrada Torino-Aosta uscita Pont S. Martin, S.S. 505 direzione Gressoney, qualche km. prima di Gressoney S. Jean, si trova il bivio per Loamatten, lo si prende e in breve si arriva nella piccola piazzetta del paese, dove si parcheggia.

note tecniche:
Rilievo montuoso, non particolarmente significativo, ma che si erge all’interno del bel vallone di Loo, in un ambiente selvaggio, scarsamente frequentato, nell’antico territorio dei Walser.

descrizione itinerario:
Dal Piazzale si entra nel paese di Loamatten, in breve, lo si attraversa, arrivando a un bivio in mezzo ai prati, si prende il sentiero numerato 12 in direzione Sud-Est.
L’ampia mulattiera è sempre molto evidente e abbondantemente segnata, la prima parte che si inerpica nel bosco prevalentemente di conifere e qualche latifoglie, è totalmente lastricata (pietre molto viscide in caso di pioggia), in breve si arriva a un ponte che attraversa una bella cascata, successivamente, ci si inerpica sempre nel bosco, si attraversa una pietraia e si perviene a una piccola e graziosa area attrezzata su un balconcino naturale, la vegetazione è completamente caratterizzata da conifere, da lì in breve si arriva all'alpe Loo di sotto, dopo aver riattraversato il torrente.
Da qua il vallone si “appiana”, la mulattiera non è più lastricata e si percorre tutto il suo fondovalle, attraversando diversi alpeggi, fino ad arrivare al bell’alpeggio di Loo superiore, da qua la mulattiera diventa sentiero, e passa in mezzo a diversi piccoli rilievi di cui l’ultimo, più alto, è il monte Kick.
Quando si arriva in corrispondenza dei lago di Piane (sulla dx, salendo), si abbandona il sentiero, e per tracce di bestiame, si piega in direzione nord-est, per prendere il dolce versante Est del Monte Kick, e assai brevemente si arriva alla sommità (omino di pietre), questo ultimo tratto è privo di sentiero e lo si percorre scegliendo l’itinerario, più facile o più piacevole. Discesa sull’itinerario di salita.