Duria cresta SSE da Bodone

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1100
quota vetta/quota massima (m): 2264
dislivello salita totale (m): 1150

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura

contributors: francorossigeologo
ultima revisione: 08/10/06

località partenza: Bodone (Peglio) (Peglio , CO )

cartografia: Kompass n.92

note tecniche:
Sentieri quasi assenti, ma percorso sempre evidente sul filo di cresta. Necessità di piede fermo per la breve arrampicatina finale alla vetta del Duria. Panorama splendido sul lago di Como

descrizione itinerario:
Da Gravedona (sponda occidentale del Lago di Como) si sale in auto a Peglio e alla borgata Bodone sempre su strada asfaltata, dove si parcheggia.
A piedi si sale lungo la carrozzabile, che dopo poche centinaia di metri termina. Si prosegue allora su ampio sentiero sul crinale aperto fino alla sommità del M. La Motta: sempre sul crinale ora in leggera discesa si raggiunge l'Alpe Paregna.
Qui il sentiero quasi scompare, e non bisogna seguire l'invitante traccia che taglia il costone sulla destra, ma salire ripidamente sempre sul crestone principale, tra i ciuffi d'erba.
Si guadagna così rapidamente quota, per ritrovare tracce di sentiero più in alto, ai piedi del canalino finale che porta, tra i detriti, ad una forcella a poca distanza dalla vetta.
Questa si raggiunge per una paretina, sempre sul lato del lago (passi di I) e poi per rocce rotte e detriti.