Duria (Monte) da Bodone per la Cresta SSE

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1100
quota vetta/quota massima (m): 2264
dislivello salita totale (m): 1150

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: francorossigeologo titty79
ultima revisione: 05/06/17

località partenza: Bodone (Peglio , CO )

cartografia: Kompass n.92

accesso:
Gravedona-Peglio-a fianco della cappella sale la lunga e stretta strada per Bodone...la strada e' percorribile a pagamento, di solo 1 euro per tutto il giorno..la macchinetta per il biglietto si trova sul muro del comune, poco prima della cappelletta

note tecniche:
Bel percorso panoramico su sentieri ben segnalati.Necessità di piede fermo per la breve arrampicatina finale alla vetta del Duria. Panorama splendido sul lago di Como

descrizione itinerario:
Si parcheggia l'auto al termine del paese, dove si trova un bel parcheggio con tavolo e fontana.
Si prosegue su sentiero percorrendo l'ampia dorsale, toccando l'alpe la Motta, passando per la quota 1459 con croce, fino alla sommità del M. La Motta 1515 m con grosso ometto.
Sempre sul crinale, ora in leggera discesa, si raggiunge l'Alpe Paregna.
Qui si trovano le paline indicanti il Monte Duria, quindi sempre per sentiero, si prosegue per cresta, ma ora su percorso ripido.
Si guadagna così rapidamente quota, percorrendo interamente la panoramica cresta, fino a raggiungere la conca alla base del Duria.
Sempre su sentiero con tacche bianco/rosse e diversi ometti, si raggira la conca pietrosa con un semicerchio da sx a dx, fino ad arrivare alla base dell'evidente canalino; e' presente anche una pietra con una freccia rossa che indica la salita al canale, evitando di proseguire diritto su tracce di sentiero che portano verso una quota in fondo alla cresta.
Canalino ripido ma facile, che non si percorre fino al suo termine, ma, poco prima si prosegue su una cengia sulla sx, sempre ben segnata, che prosegue sottocresta fino ad arrivare ad un altro brevissimo canalino/camino con passaggini di I°, dal quale in breve si arriva alla panoramica vetta.

altre annotazioni:
Variante: prima di arrivare al parcheggio in fondo al paese, presso un tornante, parte una carrozzabile percorribile liberamente in auto che taglia tutta la dorsale del monte la Motta, fino a raggiungere la sbarra del divieto.
da qui, a piedi, su strada asfaltata si raggiunge l'alpe Paregna, dove si attacca la cresta per il Duria.