Arnad Mont Carogne

difficoltà: dal 5 / al 9z
esposizione arrampicata: Sud
quota falesia (m): 500
lunghezza min itinerari (m): 10
lunghezza max itinerari (m): 100

copertura rete mobile
vodafone : 100% di copertura
tim : 100% di copertura

contributors: raspo
ultima revisione: 11/12/11

località partenza: Arnad (Arnad , AO )

accesso:
Alle ultime case di Arnad (salendo verso Verres) entrare nel borgo Clos de Barme a destra fino a che la strada svolta a sinistra e costeggia i campi sotto le pareti.
Attenzione al parcheggio: meglio parcheggiare nel borgo evitando di farlo sotto le pareti (in fin dei conti sono 200- 300 metri in più) in nome di una pacifica convivenza con i contadini.

note tecniche:
Una vecchia falesia, riportata alla luce, richiodata e che si offre come bella alternativa alla più affollata gruviera.
Esposta bene, mezze stagioni idealmente
Corda da 70 metri necessaria.
Alcune anche di più tiri (fino a 100 metri).
Molte vie in grado 6, qualche 7 e qualcuna ancora da ... dichiarare!
Chiodatura abbastanza ... 'sportiva'.

descrizione itinerario:
da sinistra a destra
- (fessura strapiombante) 7b
- progetto (?)
- (fessura strapiombante) 7c
- progetto (?)
- (spigolo) 6c
- node 6b+
- carogne 6b
- thank you UVGAM 6c
- dyapason 7b
- lo revenant 6b+
- matador 6c+
- super topazio mix 7a+
- vol au vent 6a+
- la leisarda 6a
- baglia te lagne 5c
- lo braglio du president 6c+
- pren te varda 6c
- la biscia 6c
- frangenti 6a+
- peak 6c
- icarus 6b+
- son de gatto 7a+
- palanchino 7b
- amplid 7b+
- pura vida 7c+
- future games original 8a+ (partenza da pura vida dritto sul muro. via storica)
- future games spigolo 8a
- Doppio zero 8a
- nightmare 8a
- incubus 8b (via storica)
- ictus (8c+/9a?) n.l.
- Kalandraka 8b (dopo rottura di appigli e piedi importanti)
- i compagni di Bal 6c
- Sel corso asp guide "Massimo Farina" 2007 6b+/c

altre annotazioni:
Falesia storica con vie entrate nella leggenda come Future Game ed Incubus chiodate da A. Cortinovis, A. Plat, A. Gnerro ed altri, alla fine dei favolosi anni '80.
recentemente rivista in chiave moderna con numerose nuove aperture dai forti ed esperti climber nonché Guide Alpine Aostane, Massimo Bal e Patrick Raspo.