Chardoney (Becca di) Cresta SO

difficoltà: PD+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1696
quota vetta (m): 3447
dislivello complessivo (m): 1751

copertura rete mobile
vodafone : 60% di copertura

ultima revisione: 20/04/09

località partenza: Ruz (Bionaz , AO )

punti appoggio: Rifugio Crete Seche 2410 m

bibliografia: CAI TCI Alpi Pennine II (1970)

note tecniche:
Dall'aerea vetta si gode un ottimo panorama su buona parte delle montagne valdostane e vallesi.
La salita sulla cresta non è particolarmente attraente per la cattiva qualità della roccia.
attenzione in discesa, il miglior percorso sulla cresta non è sempre evidente.

descrizione itinerario:
Da Ruz salire al rifugio Crete Seche.
Dal rifugio Crete Seche 2410 m si prende il sentiero che risale in direzione del Pian della Sabbla, lo si attraversa e per buon sentiero in 1h30' si raggiunge il colle di Crete Seche 2899 m, da qui si obliqua in falso piano in direzione E su detriti e campi di neve fino a portarsi in 20-30' al Col Berlon 3009m.
Da qui si attacca la cresta, prima sul versante W, poi al primo gendarme ci si sposta su quello E e quasi sempre su questo si risale fino alla Becca di Chardoney Inf 3282 m in 1h30' (passaggi di II se si evitano le difficoltà, qualche chiodo sul posto per le calate in doppia per il rientro).
Da qui si obliqua in direzione della vetta principale, costeggiando prima e risalendo poi una gobba di ghiaccio fino ai piedi dell'edificio sommitale che lo si rimonta su detriti e da ultimo su roccette 3447 m.