Planaval (Parete di) La fete du village

difficoltà: 6b :: 6a obbl ::
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 1600
sviluppo arrampicata (m): 200
dislivello avvicinamento (m): 50

copertura rete mobile
vodafone : 84% di copertura
tim : 100% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: valgrisa77
ultima revisione: 22/06/09

località partenza: Planaval (Arvier , AO )

punti appoggio: Planaval

accesso:
Oltrepassato il villaggio di Planaval, la strada compie due tornanti, il primo a sinistra e il secondo a destra. In corrispondenza del secondo è possibile lasciare l’auto a bordo strada per incamminarsi a piedi in piano lungo una strada abbandonata con fondo erboso.
Dopo aver scavalcato un cancello in legno, si giunge ad una deviazione: continuare a sinistra in piano fino al termine della strada da dove ha inizio un sentiero che sale verso destra fino a portarsi a ridosso della parete.
Per raggiungere l’attacco della via, occorre salire ancora una cinquantina di metri a sinistra verso il torrente (primo spit visibile, ometto con ceppo di legno alla base). 10 minuti dall’auto.

note tecniche:
La via è interamente attrezzata con fix inox Raumer da 10 mm e le soste sono tutte provviste di anello di calata; non serve materiale aggiuntivo.
Materiale: 2 corde da 60 m, 10 rinvii.

descrizione itinerario:
L1: 5c, 30 m, 7 spit;
L2: 6a+, 40 m, 9 spit;
L3: 6a, 50 m, 9 spit;
L4: 6a, 50 m, 9 spit;
L5: 6b, 40 m, 9 spit.

Discesa:
è possibile scendere in doppia lungo la via (attenzione solo alla prima doppia, non far passare le corde nell’intaglio della *canaletta*...) ma è molto più interessante concludere l’itinerario scendendo a piedi lungo un comodo sentiero che riconduce esattamente nel luogo dove è stata lasciata l’automobile. In questo caso, dall’ultima sosta, salire una decina di metri (3° grado) fino a raggiungere il soprastante boschetto: il sentiero si trova in alto a destra ed è raggiungibile in poco meno di 10 minuti a piedi. Scendere quindi verso destra seguendo l’evidente tracciato che riporta all’auto (15-20 minuti).

(relazione dal blog di Matteo Giglio: http://matteo-giglio.blogspot.it)

altre annotazioni:
Aperta da Matteo Giglio con Ilaria il 20 agosto 2006