Faraut (Monte) da S. Anna di Bellino

difficoltà: BS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1828
quota vetta/quota massima (m): 3046
dislivello totale (m): 1218

copertura rete mobile
vodafone : 20% di copertura
tim : 40% di copertura
no operato : 0% di copertura
altri : 0% di copertura

contributors: Andrea81
ultima revisione: 28/02/11

località partenza: S. Anna di Bellino (Bellino , CN )

punti appoggio: Rifugio Melezè 1812 m

cartografia: IGC n.6 1:50000 Monviso

bibliografia: SUCAI-Torino. CDA. Dalle Marittime al Vallese. N°21 / Il Monviso freeride - Fabrizio Aloi - 2010 - Fusta editore

note tecniche:
Attenzione: forte pericolo valanghe nella gola delle Barricate (tra q. 2100m e 2360m circa), valutare con attenzione le condizioni prima dell'attraversamento.
Nel periodo invernale la strada è chiusa davanti al Rifugio Melezè 1812 m, da cui si raggiunge S.Anna in circa 10' seguendo la stradina.

descrizione itinerario:
Da S.Anna di Bellino, si imbocca il sentiero per colle dell'Autaret, giungendo dapprima a pian Ceiol. Attraversato il pianoro, affrontare la gola delle Barricate: con neve molto abbondante e assicurandosi che sulle soprastanti pareti rocciose non siano presenti accumuli abbondanti ed instabili, seguire integralmente il fondo della gola e con un'ultima ripida salita sbucare sui piani superiori nei pressi di una baita. In alternativa, con poca neve nella gola, seguire con estrema attenzione il sentiero estivo, meglio se dotati di ramponi e piccozza per superare la diagonale terminale, sovente di neve gelata.
Dai piani superiori, dirigersi verso sud, percorrendo la larga vallata tra il M. Pence, il M.te Faraut e il Buc Faraut. Ben presto il pendio si fa molto più ripido per risalire il versante Nord del Monte Faraut; dopo circa 400m di dislivello si perviene al colletto poco a Ovest della larga vetta.