Sass Ciampac Via Annamaria

difficoltà: 5c
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 2300
sviluppo arrampicata (m): 320
dislivello avvicinamento (m): 200

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: fabiano
ultima revisione: 14/05/09

località partenza: Passo Gardena (Corvara in Badia , BZ )

punti appoggio: Passo Gardena

note tecniche:
Via discontinua, ma meritevole soprattutto nella sua seconda parte. Pochi i chiodi in posto, soprattutto nei tiri facili. In compenso il tiro chiave ha due fix nel tratto duro. Molto bello e panoramico il sentiero di discesa dal Sass Ciampac.

descrizione itinerario:
Avvicinamento:

Parcheggiare su uno slargo pochi tornanti sotto il passo Gardena sul versante di Colfosco. Reperire un sentiero che taglia a mezzacosta passando sotto le pareti del Sass Ciampac. In prossimità di una radura lasciare il sentiero principale e seguire delle vaghissime tracce che conducono alla parete. La via annamaria attacca l'evidente torre staccata (a dx della cima principale) in corrispondenza dell'attacco della via degli alpini. 1h - 1h:30min

Discesa

Dalla Cima della torre staccata, salire verso la cima principale, per prati e facili roccette (max II). Dalla cima del Sass Ciampac seguire il bel sentiero tenendo la sx fino a raggiungere il passo Gardena.

Descrizione tiri:

I tiro: risalire per facili gradoni senza percorso obbligato fino ad un piastrino con cordone su di una comoda cengia. 40 m diff. III.
II tiro: salire per facili risalti per una ventina di metri. Sulla destra una fessura taglia la parete grigia. Sosta su spuntoni. Da qui è visibile un cordone giallo in una clessidra. Fino a questo punto si è seguitala via degli Alpini. 20 m diff. III.
III tiro: seguire la fessura fino a che diventa strapiombante. Si sosta leggermente a destra in una nicchia. 30 m diff. IV.
IV tiro: sempre lungo la fessura salire verso sinistra e poi dritto fino a raggiungere la sosta sotto un evidente tetto giallo su comoda cengia. 25 m diff. IV.
V tiro: salire un facile risalto alla sinistra della sosta e da qui riprendere la fessura che sale leggermente verso destra. Sosta su comoda cengia. 30 m diff. V.
VI tiro: salire per facili boccette e aggirare la torre per protarsi sulla parete superiore. Sosta nei pressi dello spigolo. 40 m diff. III.
VII tiro: risalire la placca nei pressi dello spigolo. 45 m diff. IV.
VIII tiro: salire la parete verticale e poi piegare leggerente verso sinistra. Aggirato lo spigolo salire verticali lungo la placca. Sosta alla base di un evidente diedrino. 35 m diff. VI.
IX tiro: salire il diedrino, il successivo strapiombetto e traversando verso destra raggiungere la sosta. 20 m diff. V.
X tiro: superare lo strapiombo sopra la sosta e continuare leggermente verso destra. Salito un secondo strapiombo salire tenendosi verso sinistra fino alla sosta sullo spigolo. 45 m diff. V+.
XI tiro: superare la paretina verticale sopra la sosta e per facili boccette si giunge alla fine delle difficoltà. 15 m diff. V+.