Cabianca (Monte) dalla Diga di Fregabolgia

difficoltà: 5c
esposizione arrampicata: Nord-Ovest
quota base arrampicata (m): 2350
sviluppo arrampicata (m): 180
dislivello avvicinamento (m): 400

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: christian71
ultima revisione: 08/05/09

località partenza: Diga Fregabolgia (Carona , BG )

punti appoggio: Rif. Calvi

cartografia: Compass Val Brembana

bibliografia: www.go-mountain.com

note tecniche:
Bella via su roccia buona a dispetto delle apparenze; soste con fix 10 mm; chiodi normali in via; sconsiglio di scendere in doppia

descrizione itinerario:
Accesso : da Carona (alta valle brembana) percorrere la carrozzabile per il rif. Calvi (attenzione ai divieti stagionali di percorrenza) e parcheggiare prima della diga di Fregabolgia (a piedi ore 1.30). Salire sulla diga e attraversarla imboccando, dopo aver superato 2 avvallamenti, l’evidentissimo canale che delimita a O il Monte Cabianca; risalire il ripido canale (neve ) fino alla verticale di un evidentissimo diedro strapiombante; l’attacco si trova circa 20 m a dx (fix 10 mm in loco ), sulla verticale di un evidente diedrino ; dalla diga calcolare circa 50 minuti di avvicinamento.

Relazione : attaccare sulla verticale di un diedrino, superarlo (passaggio chiave 2 ch+ 1 nut) e proseguire per magnifica dulfer fino alla sosta sulla sx (S1 35 m 5c, quindi 5a); attaccare lo strapiombino leggermente a dx della sosta, superare una placca, un altro strapiombino e un caminetto, puntando ad una nicchia evidente sulla sx, dove si trova la sosta(S2 40 m, 5a, quindi 4c; 2 ch lasciati); superare una piccola pancia che immette in un diedro, da abbandonare subito per seguire puntando a dx un sistema di fessure che conducono ad un terrazzino con 2 fix (S3 40 m ; 5a , 4b ; 2 chiodi lasciati); superare in opposizione la fessura che sovrasta la sosta, quindi una placca facile; risalire una scaglia (roccia delicata) e proseguire poi per circa 20 m per un sistema di caminetti che conducono in cima alla parete (S4 50 m circa ; 5a, 4c, 2 ch);

Discesa : dall’ultima sosta seguire la pietraia che conduce in 5 minuti in vetta al Cabianca (campana di cima ) ; seguire a questo punto la cresta verso est (traccia, esposta !) ed imboccare dopo circa 500 m un evidentissimo canale verso N che facilmente conduce sui prati antistanti il rif Calvi, dal quale si ritorna facilmente alla diga di Fregabolgia (1. 15 h dalla cima). Fortemente sconsigliata la discesa in doppia per il pericolo di scariche di sassi.