Castello (Torre) Spigolo NE (Placca Gedda)

difficoltà: D-   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Est
quota partenza (m): 1650
quota vetta (m): 2448
dislivello complessivo (m): 800

copertura rete mobile
vodafone : 0% di copertura
tim : 10% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: mella
ultima revisione: 01/02/10

località partenza: Chiappera (Acceglio , CN )

punti appoggio: Campo Base

cartografia: IGC 1:50000 Valli Maira-Grana-Stura

bibliografia: GMI Monte Viso Alpi Cozie Meridionali

note tecniche:
Placca Gedda in onore di Virgilio Gedda, primo salitore della Torre con mezzi tradizionali, che superò la placca armato di sola corda.
In realtà i primi a salire sulla Torre furono invece due ingegneri svizzeri che la raggiunsero con un lancio di corda dalla vicina Rocca Castello!!

descrizione itinerario:
Salire la Rocca Castello dalla Diagonale Est e dalla Via Sigismondi.
Dalla vetta della Rocca Castello con spettacolare calata a strapiombo di 30 metri in direzione sud si atterra sulla Forcella del Castello 2420m da dove si attacca lo spigolo nord-est della Torre Castello.
In alternativa raggiungere la Forcella del Castello dalla cengia alta delle Rocca Castello salendo dalla Diagonale Est senza raggiungere la vetta.
Dalla forcella salire su un evidente piccolo pilastrino, con una spaccata si passa in parete. Si sale verticalmente per quattro metri (IV+), si traversa a destra oltre uno spigolo arrotondato (IV+) e si prosegue per placca meno ripida verso sx fino in vetta (IV, III).
Diversi chiodi lungo tutto il percorso.
L'itinerario originale di Gedda, dopo i primi 4 m verticali dopo il pilastrino, prosegue direttamente verso l'uscita in vetta (V-), senza doppiare lo spigolo verso dx.

Discesa: con una doppia da 30 metri si torna alla Forcella del Castello, poi si traversa in salita per blocchi fino alla Cengia Alta della Rocca Castello da dove ci si ricollega all’itinerario di discesa di quest’ultima.