Canzo Occidentale (Corno) o 3° Corno Cresta Ovest

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Ovest
quota partenza (m): 485
quota vetta/quota massima (m): 1373
dislivello salita totale (m): 888

copertura rete mobile
wind : 80% di copertura
vodafone : 80% di copertura

contributors: sala
ultima revisione: 17/11/08

località partenza: fonti di Gajum (mt 485) - Canzo (Canzo , CO )

punti appoggio: III Alpe - Rifugio SEV

cartografia: Kompass

note tecniche:
I corni di canzo rappresentano uno dei più classici percorsi degli escursionisti milanesi. Dalla cima si gode uno splendido panorama sulle grigne e sul lago di Como. I Corni di Canzo sono le cime più elevate della costiera che separa il corso del Lambro dal lago di Lecco.

descrizione itinerario:
Da canzo raggiungere la località fonti di Gajum (mt 485) ove è possibile arrivare in auto (parcheggio affollato alla domenica).
Dopo un ponticello a sinistra parte il sentiero - carreccia per la "III alpe" e per i corni di canzo ben indicato da vari cartelli, facilmente si raggiunge il rifugio III alpe passando per la I alpe (grande fontana d’acqua), e II alpe ruderi.
Nelle giornate calde è più conveniente prendere il sentiero geologico che prosegue dritto seguendo la valle del torrente ravella.

Dalla III alpe parte un sentiero ripido sale in direzione dei Corni (indicazioni – sentiero n.1) sino a giungere in vista del versante sud-ovest del corno occidentale. A un bivio (segnalazioni) si segue verso destra un sentiero che attraversa il ghiaione alla base della parete, che porta all' attacco della ferrata. Per la via normale proseguire dritti sino a raggiungere la base della cresta Ovest del Corno Occidentale. Da qui seguire per tracce di sentiero un ghiaione (bolli colorati) sino a raggiungere la cresta che si percorre abbastanza comodamente sino all’intaglio detto della "passo della Vacca" caratterizzato da un roccione da attraversare (due passi in discesa su roccia – facile non esposto) per risalire più comodamente le ultimi pendici erbose e rocciose della cresta sino alla vetta.

DISCESA

Si scende verso N per un canalino roccioso(bolli) sino a giungere al suo termine sul sentiero n°1 che scende verso il rifugio SEV; lo si segue deviando poi nei pressi del rifugio a sx,aggirando il corno Occidentale e ricongiungendosi col tratto percorso all'andata.

Per il percorso sino in cima calcolare 3 ore circa.