Magehorn da Engiloch

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BR   [scala difficoltà]
esposizione: Est
quota partenza (m): 1800
quota vetta/quota massima (m): 2621
dislivello totale (m): 620

copertura rete mobile
vodafone : 40% di copertura
altri : 100% di copertura

contributors: ste_6962
ultima revisione: 21/04/09

località partenza: Engiloch (Sempione , Brig )

punti appoggio: Ospizio del Sempione (aperto tutto l'anno). Tel. 0041-27-9791322

cartografia: CNS foglio 1309 - Simplon. Scala 1:25000.

bibliografia: Tracce Bianche di A. Paleari ed E. Ferrari - Monte Rosa Edizioni

accesso:
Da Gravellona Toce (dove termina l’autostrada A26) si prosegue lungo la superstrada del Sempione E62 fino al suo termine a Varzo. Si prosegue lungo la SS n. 33 toccando i centri di Trasquera e poi Iselle, località dove è posto il confine di Stato. Passato il confine si prosegue in territorio elvetico e si risale seguendo la la statale n. 9 che dopo le Gole di Gondo, supera in successione Gabi, Simplon Dorf, Eggen raggiungendo infine Engeloch, si supera un alberghetto fino a raggiungere un ampio parcheggio sulla sinistra (posto a pochi km dal Passo del Sempione) oppure piazzole ai bordi della strada. La strada che porta al Passo del Sempione viene tenuta pulita anche nel periodo invernale. 70 km da Gravellona Toce.

note tecniche:
L'itinerario presenta uno sviluppo non particolarmente lungo e un dislivello contenuto, si tratta di una cima fattibile anche in condizioni di abbondante innevamento. Solo due punti richiedono attenzione con neve non sicura, la prima rampa sopra la fascia boscosa e la cresta Sud per il terreno ripido che con neve instabile potrebbe rivelarsi insidioso. La cresta Sud in caso di neve dura o ghiacciata richiede l’utilizzo di piccozza a ramponi. Buona parte dell’itinerario è da considerarsi MR, ma il pendio boscoso, il pendio che porta al colle della Magelicke e la cresta Sud sono valutabili BR.

descrizione itinerario:
Poco prima del Passo del Sempione si lascia l'auto nel parcheggio dopo Engeloch (sulla sinistra salendo verso il Sempione, indicato da una colonnina arrancione per il soccorso stradale). Si scende brevemente una stradina raggiungendo un ponte che si attraversa, qui si piega a sinistra, raggiungendo un ampio pianoro, dove si trovano le baite di Chlusmatte. Si volge a destra, attraversando il torrente su un secondo ponticello, e poi volgendo a sinistra si punta all’inizio di una fascia boscosa. Si deve quindi risalire il bosco, con varie diagonali da sinistra a destra, su terreno a tratti abbastanza ripido, fino ad uscire su un ampio spallone che porta all’inizio del valloncello che porta verso la bastionata rocciosa di Hotosse ben visibile in alto. Si prosegue su pendii aperti verso destra puntando ad una bocchetta al termine del valloncello (Hotosse m. 2509) che non si raggiunge. Arrivati alla base della bastionata rocciosa, in prossimità di un colle poco evidente (quota 2387 m) si piega a destra, e costeggiando la bastionata si entra nel valloncello del Bistine, che si risale su terreno quasi pianeggiante fino alla conca terminale, dove un breve pendio non particolarmente ripido porta al colle della Magelicke 2439 m che separa il Galehorn (a sinistra) dal Magehorn (a destra). Dal colle si volge a destra e si risale la cresta Sud, che si presenta subito ripida (spesso sono necessari piccozza e ramponi) tenendosi nei pressi del filo o appena sotto sulla destra (lato Sempione) fino a raggiungere i pietroni affioranti dell’ampia vetta.

altre annotazioni:
Il Magehorn è una montagna situata in Val Divedro nel Gruppo del Boshorn