Filon (Alpeggi) da Glacier

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BR   [scala difficoltà]
esposizione: Sud
quota partenza (m): 1549
quota vetta/quota massima (m): 2481
dislivello totale (m): 932

copertura rete mobile
wind : 40% di copertura

contributors: benedetto
ultima revisione: 18/02/06

località partenza: Glacier (Ollomont , AO )

bibliografia: Guida Monti d'Italia - Alpi Pennine vol. I

note tecniche:
Si salgono e si attraversano pendii ripidi, che perciò devono essere scarichi. Le racchette devono avere chiodi e ramponcino.

descrizione itinerario:
Da Glassier m.1549 si sale a By, per lo più senza racchette ai piedi.
Da By bisogna raggiungere l’alpeggio di Balme e conviene, salendo ripidamente raggiungere l’interpoderale che da By va all’alpe Thoules.
Il sentiero estivo si può seguire se c’è poca neve tenendo conto che attraversa un paio di ripidi canali in cui si può trovare ghiaccio.
Sempre se c’è poca neve si può passare più sotto, dall’alpe Cheval Blanc, raggiungere ilo gruppo di malghe sotto il pendio che sorregge l’alpeggio di Balme, superare questo pendio per un ripido saldo di pochi metri e poi risalire un canalone che porta agli alpeggi, questo sempre se i pendii ripidi sono scarichi.
Da Balme si prosegue, seguendo la via estiva sino oltre la vasca.

Dopo di essa sono possibile due vie :
1) - Si abbandona il sentiero per raggiungere di nuovo l’interpoderale, si percorre per un centinaio di metri e si abbandona l’interpoderale per risalire un pendio (si vede la croce dell’alpe Filon bassa) che porta ad un’altra interpoderale che sale agli alpeggi.
Non conviene seguirla perché in generale scompare sotto la neve sui pendii ripidi del monte Balme, conviene salire direttamente, dapprima dolcemente poi sempre più ripidamente all’alpeggio più basso, da dove seguendo la strada quasi pianeggiante si raggiunge l’alpeggio più alto.
2) Si continua sul sentiero sino a raggiungere l’interpoderale dopo il bivio con l’interpoderale per gli alpeggi . Filon sino al solco di un torrente.
La strada verso l’alpe Thoule qui è di solito coperta da uno scivolo nevoso, chi volesse proseguire dovrebbe scendere più in basso, per superare la selletta che sbuca all’alpeggio I Lombardi che da qui non si vede.
Per raggiungere l’alpe Filon superiore, si sale il canalino del torrente, alto 90 metri non troppo inclinato e molto divertente. Si raggiunge un crestone e con poca pendenza, tenendosi a destra e quasi in piano con qualche su e giù si raggiunge l’alpeggio alto.
Il posto è bellissimo e in inverno solitario, sotto la tete de Balme e la tete du Filon, alle spalle la catena del Morion.
Ci si può fermare o continuare ad andare in giro ad esplorare questo luogo bianco e magico, ripidità dei pendii permettendolo.
Prevedere 2,30 ore.