Mucrone (Monte) Via del Canalino

L'itinerario

difficoltà: AD+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1200
quota vetta (m): 2335
dislivello complessivo (m): 1150

copertura rete mobile
vodafone : 0% di copertura
tim : 40% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: Damiano Ceresa ziocharli
ultima revisione: 20/03/17

località partenza: Oropa (Biella , BI )

bibliografia: Alpi Biellesi, le più meglio di Gianni Lanza

accesso:
Da Oropa salire la pista Busancano. All'altezza del Lac di Bose prendere a sinistra in mezzo a dei pini (segnavia rosso su sasso, poco più avanti), poi per pendii e canali si giunge alla base della via, ore 2.30/3 a seconda dell'innevamento. La via del Canalino attacca sul lato destro dell'evidente colatoio.

note tecniche:
La via è protetta a fix e catene alle soste.
Per una ripetizione estiva sono sufficienti una corda da 50 m e 10 rinvii.
Per una ripetizione invernale, a seconda delle condizioni, potrebbero risultare utili due/tre friend medi e un paio di viti da ghiaccio medio/corte (II/2, passi fino a M6, TD). Materiale: 1 corda da 50 m (o due mezze corde), 10 rinvii, 3 friends medi se si vuole salire la variante diretta a destra del "passo dell’uovo".

descrizione itinerario:
L1 - IV+ Salire una placca e proseguire lungo un diedrino verso sinistra.
L2 - III A destra lungo il canale.
L3 - III Ancora per il canale.
L4 - III+ Proseguire su rocce rotte fino.
L5 - IV+ Salire a sinistra ad una placchetta. Continuare sulla placca di destra superando il cosiddetto "passo dell'uovo" e traversare per fessura a destra, alla base del camino.
L6 - IV+ Risalire faticosamente il camino, con passi atletici.
L7 - III Continuare sul fondo del canale.
L8 - IV Ancora per il canale finchè diventa più stretto, quindi per breve placca a sinistra del colatoio.
L9 - IV Salire la strozzatura del colatoio, superando un sacco incastrato. Sosta appena sopra (tiro della "pera n' castrà").
L10 - IV+ A sinistra per facile placchetta, poi traversare tutto a destra con passo delicato.
L11 - IV Proseguire lungo il diedro-canale per il cosiddetto "passo delle canne d'organo", uscendo a sinistra.
L12 - IV Risalire in placca e per muretto articolaro obliquare verso destra.
L13 - III Salire per facili rocce seguendo il canale. Uscire a sinistra.

Da qui per tracce su pendii erbosi e scoscesi raggiungere il sentiero del Limbo e poi alla croce di vetta.
In inverno, raggiungere la vetta per facili ma esposti pendii a 40/50°. Circa 45 minuti a seconda dell'innevamento e delle condizioni.

Discesa: per la via Normale verso la funivia.

altre annotazioni:
Salita per la prima volta da Amerigo Boggio Viola e compagni il 28/6/1909. Prima invernale di Momo, Ricaldone e Cloro nel 1939.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale