Crevacol (Testa di) da Crevacol

L'itinerario

tipo itinerario: ski area
difficoltà: MR :: [scala difficoltà]
esposizione: Sud
quota partenza (m): 1645
quota vetta/quota massima (m): 2610
dislivello totale (m): 970

copertura rete mobile
vodafone : 68% di copertura
tim : 53% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: franco@A
ultima revisione: 22/04/10

località partenza: Crevacol (Saint-Rhemy-En-Bosses , AO )

cartografia: Gran San Bernardo_Ollomont n.5 1:25000 ed: l’Escursionista Zavatta

note tecniche:
Bella escursione, piacevole, e nella parte alta molto panoramica sia a nord verso il colle del gran san bernardo e dietro sul Velan e il gran combin che a sud sulla catena del Flassin e lo scorcio sul Bianco.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio degli impianti di Crevacol passare sotto il ponte del tunnel e seguire l'itinerario per il colle serena,dopo poco svoltare a dx in direzione dell'alpe Merdeux 2005 m,attraversare un piccolo bosco e raggiungere la dorsale,percorrere alcuni dossi e si arriva al casotto posto in vetta.

Variante ad anello: possibile piacevole e interessante anello salendo sul lato dx della colma, percorrendo tutta la dorsale sommitale, scendendo sul lato sx verso Merdeux e richiudendo al parcheggio. Fattibile anche ad impianti aperti (avendo l’avvertenza di mantenersi fuori pista) ma l’ideale è ad impianti chiusi. Si parte sempre dal parcheggio degli impianti di Crevalcol, salire poco a dx degli impianti, seguendo la pista sino all’arrivo del primo troncone all’Arp du Jeux 1994m. Mantenersi a dx per risalire i pendii che portano alla Basse Tetè 2450 m, o alla depressione a quota 2380 m nei pressi dell’arrivo del secondo troncone degli impianti 2399 m lasciandoli sulla sx. Si è ormai sul panoramico dosso che si percorre salendo decisamente in direzione nord nord ovest e con sali e scendi sino alla Testa di Crevalcol 2610 m (passando ad un depressione dove è presente la stazione remota di rilevamento dati meteo). Dal Bivacco sommitale, per richiudere l’anello, si segue abbastanza fedelmente la costa in direzione sud che con pendenze variabili ma non più di tanto impegnative si raggiunge la poderale al limite del rado bosco dove tendendo a dx di li a poco si scende a sx per la miglior pendenza, lasciando sulla dx le baite dell’alpe Merdeux 2005 m e portandosi gradualmente a sx (dir sud est) sino a passare sotto il ponte della strada del tunnel e di li a pochissimo si raggiunge il parcheggio richiudendo l’anello dell’escursione. (con buone condizioni mediamente 2h30’ + 1h30’).