Cavalbianco (Monte) Traversata

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BRA / PD-   [scala difficoltà]
esposizione: Varie
quota partenza (m): 1349
quota vetta/quota massima (m): 1855
dislivello totale (m): 506

copertura rete mobile
tim : 80% di copertura

ultima revisione: 22/04/09

località partenza: tornante vs. emiliano quota 1349 (Sala Baganza , PR )

punti appoggio: Passo Pradarena (rifugio/albergo)

note tecniche:
Gita di breve dislivello ma sufficientemente lunga da impegnare un tempo considerevole; da non sottovalutare la forte pendenza finale per guadagnare la dorsale ed i primi tratti di discesa.
Spesso indispensabili picozza e ramponi.

descrizione itinerario:
Lasciata l'auto nel tornante della strada del Passo Pradarena, versante emiliano tornante a quota 1349 (strada sterrata con divieto) (piccolo slargo nella neve) si fanno 2km lungo la sterrata estiva (sentiero CAI 643) fino a giungere ad un pianoro ove si piega a Sud ritrovando solo successivamente il segnavia CAI (senza numero).
Usciti dal rado bosco si apre un panorama grandioso verso la vetta: conviene puntare direttamente a sud in dorsale ad una piccola anticima leggermente a destra (di chi osserva salendo).
L'ultimo tratto per raggiungere la dorsale pende circa 45° e richiede frequentemente l'uso di picozza e ramponi. Giunti in vetta (piccola statua della Madonna di Fatima) si scende diretti verso il passo di Pradarena (discesa insidiosa e ripida come la salita) e si rientra al mezzo camminando 3.5km su asfalto oppure si inizia la discesa direttamente verso est fino alla boschina e successivamente piegando verso nord procedendo senza tracce nè segnavia seguendo con l'occhio la strada sottostante.