Falcone (Monte) da Marettino

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Est
quota vetta/quota massima (m): 686
dislivello salita totale (m): 686

copertura rete mobile
vodafone : 0% di copertura

contributors: sala
ultima revisione: 06/05/09

località partenza: Marettimo (Favignana , TP )

punti appoggio: Nessuno

bibliografia: E. Majoni e I. Del Fabbro. Marettimo Isola che non c'e'- La Rivista del CAI - Luglio Aosto 2004

note tecniche:
Marettimo con Levanzo e Favignana forma l'arcipelago delle Egadi, in provincia di Trapani. Marettimo (7 km per 2 ) racchiude nel suo interno un minuscolo ma attraente monto roccioso.

descrizione itinerario:
Partendo dal centro del paese di Marettimo attraverso una mulattiera (itinerario n.2) si raggiungono le Case Romane, ruderi di antichi insediamenti romani. Da qui si prosegue lungo un sentiero a zigzag sul dorso della montagna. Il sentiero sale dapprima vesto ovest, primo dritto, poi a svolte e in direzione nord-ovest. Sino a raggiungere un ripiano verde sotto cima Campana. Traversandolo, si prosegue in lieve salita, tagliando le pendici della punta del Capraro. Salendo verso destra, il panorama si allarga dalle rocce a picco sul mare fino a Punta Troia, per aprirsi, dopo una specie di passo (a 570 m.), al versante occidentale dell'isola, che offre la vista suggestiva dei torrioni dolomitici, solcati da profondi valloni verdeggianti che scendono ripidamente verso il mare.
Lasciato il sentiero a sinistra si sale (freccia rossa) verso Nord per una traccia in cresta tra roccie e cespugli e si giunge alla bella cima. (Altare 2,30 ore da Marettimo). Giunti sulla vetta (686 m.), il panorama si apre a 360° sul mare, che nelle giornate limpide diventa una stupenda tavolozza di colori, e sulle isole vicine, che sembra di poter toccare.