Devenson (Calanque de) Via del Baour Rouge

difficoltà: 5c / 5c obbl
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 50
sviluppo arrampicata (m): 230
dislivello avvicinamento (m): 300

copertura rete mobile
no operato : 100% di copertura

contributors: choukha
ultima revisione: 16/04/18

località partenza: Parking ge la Gardiole (Marseille , 13 )

accesso:
Avvicinamento: 1h30
Dal parcheggio della Gardiole, seguire la strada asfaltata, passare la casa della forestale e seguire a destra sul sentiero marrone (strada sterrata)lungo la strada che porta a En Vau. Scendere la valle verson En Vau fino ad un incrocio con una strada, girare a destra e poi a sinistra 10 m dopo lungo un sentiero che inizia a salire (sempre traccia marrone). Il sentiero marrone sale al passo di Oule. Da li seguire sempre la traccia marrone e scendete al pozzo di Oule. Da lì seguite il GR 51 (segni rosso e bianco) e indicazione col de Devenson e salite verso la cresta di Devenson. Al colle di Devenson seguire la cresta verso est per un lungo tratto per arrivare alla croce verde di Gasquet. Le calate sono 30 m più a est, ci sono due ometti e un fitone per arrivarci in sicurezza.

note tecniche:
Via rispittata nel 2014 in accordo con la FFME con spit di qualità marina anticorosione
Portarsi 12 rinvii (per ultima lunghezza) e diverse fettucce. Eventualmente alcuni friend medi per integrare se non si ha il grado, ma possible salire senza integrare.
Corde da 50.
Via protetta bene.

descrizione itinerario:
Calate
Calate nel vuoto, prestare grande attenzione.
Calata 1 20 m la sosta 2 si trova leggermente a dx faccia a fonte dove c'è un piccolo ripiano
Calata 2 45 m Nel vuoto. Pieno gas. Fare nodo al capo delle corde. Tendere leggermene a dx faccia a monte alla partenza. Arrivati a livello della sosta 3 con un piede toccare il poggiolo e pendolare per darsi lo slancio e raggiungere / aggrapparsi al poggiolo e risaliti un paio di metri per raggiungere la sosta 3 su roccia sabbiosa sulla destra.
Calata 3 25 m Tendere sempre leggermente a dx faccia a monte. Si arriva a un primo poggiolo dove uno pensa sia la sosta, ma occorre calarsi nel vuoto per arrivare al poggiolo sottostante circa 10 metri sotto. Arrivati a livello della sosta 4 con un piede toccare il poggiolo e pendolare per darsi lo slancio e raggiungere / aggrapparsi alla sosta.
Calata 4 50 m Completamente nel vuoto fino al un ripiano sabbioso. Arrivata al ripiano c'è una sosta a destra faccia a monte, ma quella giusta si trova in alto a sinistra.
Calata 5 50 m Arrivate con una calata tranquilla alle balze terrose.

Via
Prendere il sentiero a dx faccia a monte e attraversare a sud-est, salire un piccolo risalto roccioso con uno spit e arrivare circa 10 m dopo alla sosta di partenza.

L1 5a 25 m Salire il diedro e quindi attraversare a destra lungamente traversando la prima lunghezza della Directe du Baou Rouge fino a dove si vedono delle corde fisse. Sosta a sx.
L2 5c+ 40 m Salire il diedro atletico fino al grande pino e poi salire un canale terroso (3b), attenzione alla caduta pietre. Eventualmente si puo' fare sosta intermedia sul grande pino.
L3 5b+ 25 m bellissima traversata in diagonale ascendente a destra; un passo di 5c in uscita
L4 5c 25 m salire la parete su dritti, poi obliqua sulla cresta a sinistra per arrivare in sosta su comoda terrazza
L5 5c+ 25 m placca, fessura e poi ribaltamento su dritti
L6 5b 25 m Un blocco di partenza e poi facile fino alla sommità della torre.
L7' 30 m a sinistra lungo la cengia e arrivare a colletto, traversare ancora ed arrivare in sosta
L8 5b 50 m Salite un diedro (parecchi spit), salire a sinistra su un piccolo pino (possibile fettuccia di protezione) e incrociare verso sinistra verso un camino. Salire il camino ed uscire in cresta.

Ritorno
Per la stessa strada come sulla strada.

Osservazioni

altre annotazioni:
Aperta nel 1938 da parte di MA. Azemat e J. Bouisson.
Classica del Devenson. Una delle più belle ed omogenee nel 5b / c, sale sulla Torre Save all'estremità orientale del circo.
Panorami magnifici.
Attenzione alle calate che possono essere da batticuore.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale