Pian Marino Finalborgo, Pian Marino, Calice

difficoltà: BC   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 10
dislivello salita totale (m): 600
lunghezza (km): 18

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: maxgastone
ultima revisione: 05/12/05

località partenza: Finalborgo (Finale Ligure , SV )

punti appoggio: Finale Ligure

cartografia: Finalese 1:25.000 Vivalda Editori

note tecniche:
Uno dei classici itinerari del Finalese, attraversa una zona molto suggestiva e ricca di possibilità adatte ad ogni livello. La zona di Pian Marino offre infatti moltissime varianti, sovente immerse in ombrosi boschi di castagni.

descrizione itinerario:
Il punto di partenza è Finalborgo (WP01), da Piazza Garibaldi si raggiunge la Piazza del Tribunale dove si inizia a salire per il ripido ciottolato che sale a tornanti verso il Forte San Giovanni, il successivo Castel Covone e sempre con ripida salita porta all'abitato di Perti (fontana) dove si prende a destra su asfalto passando di fronte alla Chiesa dei Cinque Campanili; si continua sulla strada asfaltata, oltrepassando la tipica frazione delle Case a Valle, (ampia veduta sulle pareti di Monte Sordo) fino al suo termine; si lasciano due strade sterrate che partono sulla destra per proseguire diritti (WP02)
scendendo lungo un ciottolato che attraversa un boschetto (viscido dopo un periodo di pioggia); ad un bivio si lascia il ciottolato per prendere a destra un sentiero (WP03 segnavia 2 quadrati rossi)
in discesa su di uno scorrevole fondo di terra, sino ad arrivare in prossimità di una casa dove si interseca una stradina in asfalto che si imbocca scendendo a sinistra in leggera discesa ed oltrepassando alcune case. Si incrocia una nuova strada in asfalto e si prende a destra (WP04)
in salita percorrendo un breve tratto per trovarsi ad un successivo bivio dove si lascia sulla destra la strada contraddistinta dal segnavia 2 quadrati rossi per prendere verso sinistra una salita più ripida (WP05 segnavia triangolo rosso). Dopo circa 200 metri, ad un successivo incrocio si prende a destra una ripida strada con asfalto degradato che si segue sino a che diviene una strada sterrata che continua a salire con forti pendenze. Lasciata una deviazione sulla destra (WP06)
si arriva sulla dorsale della collina dove la sterrata con percorso finalmente in falso piano (WP07)
porta in Località San Rocco, nei pressi dell'omonima chiesa e delle due strade asfaltate che salendo da Calice e Feglino convergono in direzione Pian dei Corsi e Colle del Melogno. Si imbocca il ciottolato (WP08)
in ripida discesa posto sulla nostra destra che discende sulla località Cia (viscido dopo un periodo di pioggia). Qui giunti, di fronte ad una casa bianca, si svolta a destra (WP09
segnavia croce rossa)
percorrendo un divertente sentiero che con percorso in saliscendi porta in località Pian Marino (lasciando sia a destra che a sinistra alcune deviazioni). (WP10)
Si attraversa il grande prato sino al suo termine, dal quale si imbocca una stradina sterrata che passa davanti ad una baracca; dopo una breve risalita si svolta a sinistra e si inizia una veloce discesa che porta in località Monte Sordo; due tornanti cementati portano ad una sbarra (sovente aperta) deve si incontra l'itinerario percorso all'andata. Si prende a sinistra la strada asfaltata, si supera la frazione Case Valle (prestate la massima attenzione alle macchine che salgono in senso opposto) sino a raggiungere la chiesetta di San Bernardo dove si imbocca una stradina sterrata sulla sinistra.
Dopo poche decina di metri in prossimità di una casa il percorso si stringe divenendo un sentiero ciottolato che attraversa in discesa gli uliveti (tratto molto divertente ma estremamente scivoloso dopo un periodo prolungato di pioggia); a metà di un ripido tratto si prende verso destra una deviazione (facile sbagliarsi prestare molta attenzione), ancora un breve tratto in discesa e si prosegue a mezza costa sino ad arrivare ad un caratteristico borgo dove passando sotto ad un voltino (WP11)
si scende un viottolo che porta ad uno slargo (WP12, 2 madonnine)
dove si continua a destra lungo un muro in una tipica creuza. Ad un successivo bivio (freccia gialla) si prende ancora a destra e dopo un centinaio di metri ancora a destra risalendo leggermente. Si prosegue il viottolo che corre sul bordo inferiore della collina per arrivare alla zona dei lavatoi dalla quale voltando sulla destra e percorrendo alcuni caratteristici carruggi si ritorna al punto di partenza nel centro di Finalborgo